Le forze ucraine hanno colpito Zaporozhye NPP 12 volte il 19 novembre

MOSCA, 19 novembre. /TASS/.

Le forze ucraine hanno colpito Zaporozhye NPP 12 volte il 19 novembre – ufficiale – Militare e Difesa – TASS

 

Le forze armate ucraine hanno effettuato 12 attacchi contro la centrale nucleare di Zaporozhye (NPP) sabato, per la prima volta da settembre, ha detto Renat Karchaa, consigliere del direttore generale della compagnia russa Rosenergoatom, in un’intervista televisiva con il canale di notizie Rossiya-24.

“Dodici attacchi hanno colpito la centrale nucleare di Zaporozhye dalle 17.15 alle 17.41. Intendiamo il perimetro dell’impianto, ma non la zona industriale o altre aree adiacenti all’impianto”, ha detto Karchaa.

Karchaa ha sottolineato che la piscina splash, che fa parte del sistema di raffreddamento NPP, è stata colpita sei volte, altri due impatti sono stati registrati nello stoccaggio a secco del combustibile nucleare esaurito e altri tre attacchi sono stati documentati vicino al Checkpoint 2.

“Il bombardamento è stato davvero massiccio”, ha detto il consigliere del CEO di Rosenergoatom. “L’impianto non è stato un obiettivo dalla fine di settembre”, ha aggiunto.

Karchaa ha sottolineato che non ci sono state vittime tra il personale.

“Oggi è finito con danni e distruzione che saranno chiariti domani mattina”, ha detto. “Oggi è sabato, quindi c’è molto meno personale nello stabilimento rispetto ai giorni feriali. E fortunatamente, non ci sono state vittime, poiché è finito con solo danni “, ha aggiunto.

Karchaa ha avvertito che tali bombardamenti potrebbero innescare la contaminazione nucleare.

La centrale nucleare di Zaporozhye è la più grande d’Europa. La Russia ne ha preso il controllo alla fine di febbraio durante la sua operazione militare speciale. Attualmente le sei unità energetiche dell’impianto sono state passate alla modalità di spegnimento a freddo poiché la struttura veniva regolarmente bombardata dalle truppe ucraine. A settembre, a seguito di una visita della missione dell’AIEA, l’agenzia ha sollecitato la creazione di una zona di protezione di sicurezza intorno all’impianto per prevenire situazioni di emergenza dovute alle ostilità. Attualmente è in corso la discussione sui parametri geografici della zona di sicurezza.

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi