Stoltenberg: “La NATO sta discutendo il trasferimento dei sistemi di difesa aerea Patriot in Ucraina”

BUCAREST, 29 novembre. /TASS/.

Столтенберг заявил, что в НАТО идет дискуссия о передаче Украине систем ПВО Patriot (tass.ru)

 

La NATO sta attualmente discutendo il trasferimento dei sistemi di difesa aerea Patriot in Ucraina. Lo ha affermato martedì il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg in una conferenza stampa dopo il primo giorno della riunione dei ministri degli esteri dei paesi dell’alleanza.

“Attualmente, c’è una discussione riguardante la fornitura di Patriot. È importante che i sistemi di difesa aerea che forniamo funzionino correttamente”, ha affermato.

Secondo Stoltenberg, se la NATO non avesse fornito a Kiev moderne difese aeree, le conseguenze degli attacchi alle infrastrutture energetiche sarebbero state ancora peggiori. “Senza la fornitura di moderne difese aeree della NATO, che abbattono missili e droni, le conseguenze degli attacchi russi sulla struttura energetica dell’Ucraina diventerebbero ancora più terribili”, ha detto.

La NATO riconosce il desiderio dell’Ucraina di aderire all’alleanza, ma la priorità assoluta ora dovrebbe essere il sostegno militare a Kiev. Lo ha affermato martedì il segretario generale dell’Alleanza Jens Stoltenberg in una conferenza stampa dopo il primo giorno della riunione dei ministri degli esteri dei paesi membri dell’organizzazione.

“Stiamo discutendo su come rafforzare la nostra partnership con l’Ucraina e aiutare il paese a muoversi verso l’adesione alla NATO. Abbiamo confermato la nostra decisione del 2008. Abbiamo dimostrato che le nostre porte sono aperte invitando Svezia e Finlandia, Macedonia del Nord e Montenegro. Ma l’obiettivo principale ora è quello di fornire assistenza urgente all’Ucraina in modo che possa proteggersi e riparare le infrastrutture energetiche “, ha affermato.

La NATO ritiene che l’unico modo per la pace in Ucraina sia una fornitura costante di armi a Kiev, dal momento che intendono impedire la vittoria della Russia, ha detto Stoltenberg.

“Paradossalmente, l’unico modo per una pace a lungo termine in Ucraina è continuare le forniture militari”, ha detto Stoltenberg. Per la NATO, “la pace a lungo termine in Ucraina è possibile solo se la Russia non raggiunge la vittoria”.

L’Alleanza del Nord Atlantico ha attivato i piani di difesa il giorno in cui la Russia ha lanciato un’operazione militare speciale in Ucraina, fornendo al suo comando ulteriori opportunità per il trasferimento di forze, ha detto il segretario generale.

Secondo lui, la NATO “era pronta” per l’inizio di un’operazione speciale della Federazione Russa in Ucraina e la mattina dello stesso giorno “ha attivato piani di difesa”. “Ciò significa che il comandante supremo della NATO ha ricevuto più autorità per spostare forze, così come risorse marittime, terrestri e aeree, in quelle regioni [dell’alleanza] dove sono necessarie”, ha detto Stoltenberg.

Ha anche sottolineato che l’alleanza ha già rafforzato significativamente la sua presenza militare sul fianco orientale e ora ha a sua disposizione “diverse centinaia di migliaia di forze pronte al combattimento”.

La scorsa settimana, il ministro della Difesa tedesco Kristine Lambrecht ha dichiaratoal Rheinische Post che la Germania stava offrendo supporto alla sicurezza della Polonia, anche con batterie Patriot. Il suo omologo polacco, Mariusz Blaszczak, ha poi twittato che Varsavia aveva dato una risposta positiva. Si è poi offerto di trasferire i sistemi in Ucraina e posizionarli sul confine occidentale del paese.

Successivamente, la rivista der Spiegel ha riferito che il ministro della Difesa tedesco ha respinto la controproposta di Varsavia. Ha ricordato che le autorità tedesche non invieranno armi a Kiev senza strette consultazioni con i partner. Tali decisioni possono essere prese solo collettivamente, osservato a Berlino.

Il 15 novembre, nel villaggio di Przewodów (Voivodato di Lublino), situato nell’est della Polonia al confine con l’Ucraina, un razzo è caduto, uccidendo due persone. Il presidente polacco Andrzej Duda ha dichiarato che, secondo la valutazione delle autorità della repubblica, le munizioni appartenevano alle forze di difesa aerea ucraine. A Varsavia, l’incidente è considerato un incidente. Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha dichiarato che l’amministrazione statunitense è pienamente fiduciosa nell’accuratezza delle conclusioni delle autorità polacche. Secondo il ministero della Difesa russo, il missile è stato sparato dal sistema di difesa aerea S-300 dell’Ucraina.

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi