Site icon

Ivrea, 21 gennaio: Manifestazione contro le armi nucleari

Ad Ivrea sabato 21 gennaio alle ore 11:30 con partenza da Piazza Aldo Balla.

 

Oltre 30 organizzazioni di Ivrea e Canavese invitano i cittadini a manifestare contro le armi atomiche, sabato 21 gennaio 2023, in occasione del secondo anniversario della entrata in vigore del Trattato (Treaty on the Prohibition of Nuclear Weapons) che 122 Stati firmarono all’Onu il 7 luglio 2017 e che oltre 60 hanno ratificato, rendendo così le armi nucleari ufficialmente illegali, oltre che immorali e contrarie alla grande maggioranza dell’opinione pubblica.

Sono armi di distruzione totale che solo folli governanti possono ipotizzare di utilizzare per distruggere città come fecero gli americani a Hiroshima e Nagasaki. Ma tragicamente, con l’escalation degli armamenti nella guerra russo-ucraina, la minaccia atomica è cresciuta.

Perciò quest’anno si fa ancora più necessario protestare perché le armi nucleari siano messe al bando in tutto il mondo. Noi italiani dobbiamo esigere dal governo che aderisca finalmente al Trattato che finora ha respinto, al pari di tutti gli stati possessori di armi nucleari.

La città di Ivrea, con una lunga esperienza di impegno per la pace e con l’iscrizione all’associazione mondiale dei Mayors for peace, presieduta dal sindaco di Hiroshima, è chiamata a continuare a sostenere la Campagna “Italia ripensaci”, fino all’adesione al Trattato TPNW e al conseguente allontanamento delle testate atomiche presenti nelle basi militari di Ghedi e Aviano, dove stanno arrivando le costose nuove testate nucleari statunitensi B61-12.

Per questo, come in altre città, a Ivrea si farà una manifestazione sabato 21 gennaio, con partenza da Piazza Aldo Balla alle ore 11,30 e conclusione davanti al municipio, percorrendo via Palestro. Alle 12 suoneremo campanelle in segno di gioia per il Trattato dell’ONU e di richiamo a risvegliarci dal torpore dell’indifferenza (iniziativa segnalata da www.ifor.org/international-day-of-action-1 ).

Le organizzazioni promotrici: AGITE (Coordinamento piemontese di cittadini, associazioni, enti e istituzioni locali contro l’atomica, tutte le guerre e i terrorismi),  ANPI di Ivrea, Ecoredia APS, Associazione Rosse Torri, Azione Cattolica Diocesi di Ivrea, Centro Aiuto alla Vita-MPV Ivrea, Centro Documentazione Pace, Centro Gandhi, CGIL Ivrea, Chiesa Valdese di Ivrea, Comitato di Liberazione Nazionale, Economia Disarmata del Movimento dei Focolari, Emergency, Fraternità CISV Albiano, Fraternità di Lessolo, Fridays for future, Good Samaritan, Il sogno di Tsige ODV, Legambiente Dora Baltea ODV, Libera di Ivrea, LucyAssociazione, Mir Ivrea, Movimento Nonviolento Ivrea, Movimento 5 Stelle Ivrea, Osservatorio Migranti, Pax Christi Ivrea, Partito Democratico Ivrea e Cascinette, PRC-SE Ivrea, Sentieri di Pace di Ivrea, Unione Popolare, Viviamo Ivrea, ZAC!

Exit mobile version