La Polonia avverte la Germania che la sconfitta di Kiev potrebbe portare alla terza guerra mondiale

Andrew Korybko – 17/01/2023

Why’d Poland Just Warn Germany Of Kiev’s Defeat & Fearmongered About World War III? (substack.com)

 

Il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki è volato in Germania pochi giorni dopo che il Ministero della Difesa russo ha confermato ufficialmente la liberazione di Soledar per avvertire i suoi ospiti della potenziale imminente sconfitta di Kiev e spaventare su come ciò potrebbe portare allo scoppio della terza guerra mondiale. Le sue parole esatte erano che “La sconfitta dell’Ucraina potrebbe diventare un preludio alla terza guerra mondiale”, che contraddiceva completamente le precedenti affermazioni dei media mainstream occidentali (MSM) guidati dagli Stati Uniti sulla “inevitabile vittoria” di Kiev.

Ecco perché Morawiecki ha screditato la “narrativa ufficiale” dello scorso anno sul conflitto ucraino:

———-

* La liberazione di Soledar è stata davvero significativa

Il MSM in precedenza ha gasato che Soledar e i suoi dintorni erano contesi dalla Russia esclusivamente per ottenere una vittoria superficiale dal momento che questo territorio presumibilmente non è significativo di alcun tipo, ma quelle affermazioni sono state rivelate false dopo che la liberazione di quella città ha spinto il premier polacco a impazzire.

* Kiev ha perso molte risorse per niente

Quella che sarebbe stata una vittoria di Pirro se Kiev avesse tenuto Soledar a causa della quantità sproporzionata di risorse spese a tal fine si è trasformata in una sconfitta devastante dopo che i delegati della NATO alla fine hanno perso molte risorse per niente e quindi si sono preparati a ulteriori battute d’arresto se la Russia non viene presto fermata.

* $ 100 miliardi finora non sono stati sufficienti per vincere

L’allarmismo di Morawiecki all’indomani della liberazione di Soledar dimostra che i 100 miliardi di dollari di aiuti che Kiev ha ricevuto finora non sono nemmeno lontanamente sufficienti per il Golden Billion dell’Occidente guidato dagli Stati Uniti per vincere la loro guerra per procura contro la Russia, quindi perché sta esortando la Germania ad aumentare immediatamente il suo sostegno.

Le moderne armi occidentali potrebbero evitare la perdita di Kiev

L’unica ragione per cui la Polonia e altri paesi occidentali vogliono inviare un mucchio di nuove armi come i moderni carri armati a Kiev in questo particolare momento è per disperazione per evitare la perdita del loro procuratore dopo che le dinamiche strategico-militari sono drasticamente cambiate dopo la liberazione di Soledar alla fine della scorsa settimana.

* La Germania può alleviare le pressioni militari-industriali

Finlandia e Polonia non possono inviare i loro moderni carri armati tedeschi a Kiev senza il permesso di Berlino, motivo per cui Morawiecki sta cercando con ansia la sua approvazione poiché ciò potrebbe alleviare alcune delle pressioni militari-industriali dell’Occidente su cui il New York Times e il segretario navale di Biden hanno recentemente attirato l’attenzione.

———-

Dopo aver spiegato le sue motivazioni, è giunto il momento di analizzare l’impatto che le sue parole potrebbero avere:

* La “narrativa ufficiale” continuerà a cambiare

Ovviamente, la “narrativa ufficiale” nei confronti del conflitto continuerà a cambiare dopo che Morawiecki – il cui paese è il principale patrono regionale di Kiev – ha seriamente avvertito della potenziale sconfitta dei delegati della NATO, con la probabilità che il MSM presto ripeterà a pappagallo il suo drammatico allarmismo.

* Gli occidentali medi potrebbero ancora non comprarlo

Lo scetticismo sulla “narrativa ufficiale” è cresciuto nel Golden Billion nell’ultimo anno, quindi non si può dare per scontato che la gente media in questo blocco de facto della Nuova Guerra Fredda daranno credito ai MSM circa l’affermazione di Morawiecki secondo cui la terza guerra mondiale potrebbe essere dietro l’angolo se Kiev perde.

* L’allarmismo di Morawiecki potrebbe ritorcersi contro

Le forze di opposizione nei principali paesi occidentali potrebbero in un modo o nell’altro ostacolare gli sforzi dei loro governi per soddisfare la richiesta di Morawiecki di “intensificare per allentare la tensione e quindi evitare la terza guerra mondiale” e / o sfruttare il suo allarmismo per fare una spinta populista per rilanciare i colloqui di pace.

* Le voci responsabili dello stato profondo potrebbero parlare

Quei membri responsabili delle burocrazie militari, di intelligence e diplomatiche permanenti del loro paese (“stato profondo”) potrebbero anche parlare in risposta all’allarmismo di Morawiecki ricordando ai loro governi la crisi militare-industriale dell’Occidente come ha appena fatto il capo navale di Biden.

* Un acceso dibattito potrebbe presto fermentare nel Golden Billion

Nel caso in cui lo “stato profondo” e / o le forze di opposizione nei principali stati occidentali riescano a sensibilizzare il massimo pubblico sulle loro preoccupazioni sull'”escalation per allentare la escalation”, in particolare rispetto alla loro innegabile crisi militare-industriale, allora un acceso dibattito potrebbe presto fermentare su questo problema.

———-

Considerando i dieci punti sopra menzionati, ecco perché è chiaro che il conflitto è in una fase cruciale:

L’accerchiamento di Artyomovsk potrebbe porre fine alla battaglia per il Donbass

Artyomovsk/Bakhmut sta per essere circondata dopo la liberazione di Soledar e delle città circostanti, su cui la potenziale cattura russa di questa fortezza regionale potrebbe mettere in moto una sequenza di eventi in rapido movimento che culmina nella vittoria di Mosca nella battaglia per il Donbass.

* Le moderne armi occidentali potrebbero congelare la linea di controllo

A condizione che vengano massicciamente inviate su base di emergenza nell’immediato futuro, le moderne armi occidentali potrebbero portare Kiev a congelare la Linea di Controllo (LOC) ovunque si trovi in quel momento, indipendentemente dal fatto che i loro delegati perdano Artymovsk / Bakhmut prima di allora o meno.

* Solo i “mercenari” possono aiutare Kiev a mantenere il Donbass a questo punto

Non è possibile per le forze di Kiev essere addestrate a maneggiare le moderne armi occidentali come i carri armati tedeschi in tempo per fare la differenza nella battaglia per il Donbass data la velocità con cui tutto si sta evolvendo in questo momento, il che significa che solo i “mercenari” possono gestirli e quindi avere una possibilità di fermare la Russia.

* La “missione strisciante” della NATO è più grave che mai

Sulla base dell’osservazione strategico-militare di cui sopra, la “missione strisciante” della NATO è ora al punto in cui il blocco deve decidere se inviare i suoi militari in Ucraina sotto la copertura di “mercenari” per utilizzare quelle armi o riconoscere l’imminente sconfitta di Kiev nel Donbass.

* La perdita del Donbass da parte di Kiev porterebbe alla sconfitta dell’Occidente

L’Occidente sarebbe sconfitto nella sua guerra per procura contro la Russia attraverso l’Ucraina se Kiev perdesse il Donbass poiché la piena liberazione di quella regione annuncerebbe la vittoria di Mosca in questo conflitto, quindi perché questo blocco de facto della Nuova Guerra Fredda deve raddoppiare per disperazione o pragmaticamente andare avanti con questo fatto compiuto.

———-

Oltre a ciò che Morawiecki sta chiedendo, ecco altri cinque fattori che potrebbero cambiare le dinamiche:

* Kiev e/o la Russia aprono nuovi fronti

Kiev potrebbe lanciare un’offensiva a Zaporozhye e / o la Russia potrebbe replicare la prima fase della sua operazione speciale entrando ancora una volta in Ucraina dalla Bielorussia, ma entrambi comportano grandi rischi, anche se il primo sarebbe per la disperazione di tenere il Donbass mentre il secondo sarebbe un diversivo per aiutare a liberarlo.

* La Polonia “unilateralmente” ed entra apertamente in Ucraina

La Russia ha avvertito già da tempo che la Polonia potrebbe – sia con la falsa pretesa di agire “unilateralmente” della NATO o formalmente come punta della sua lancia – entrare apertamente in Ucraina dopo aver già operato clandestinamente lì fin dall’inizio per aiutare Kiev e / o tracciare una linea nella sabbia.

* La NATO nel suo insieme entra formalmente nel conflitto

Questo scenario è molto meno probabile poiché avrebbe potuto essere implementato in modo più efficace durante le prime fasi del conflitto, ma non si può ancora escludere che la NATO nel suo insieme possa entrare formalmente in Ucraina per le stesse ragioni per cui la Polonia potrebbe farlo “unilateralmente” al fine di massimizzare l’impatto.

* I pragmatici occidentali raggiungono una svolta

Non si può escludere che quegli elementi pragmatici all’interno dello “stato profondo” occidentale e delle forze di opposizione raggiungano una svolta rispetto a convincere un membro di spicco del loro blocco o gruppo de facto della Nuova Guerra Fredda a rilanciare immediatamente il processo di pace allo scopo di limitare le perdite di Kiev.

* La Russia mette in atto un altro “gesto di buona volontà”

Di probabilità simile alla NATO nel suo complesso che entra formalmente nel conflitto, vale a dire che è uno scenario marginale ma non dovrebbe ancora essere respinto, c’è sempre la possibilità che la Russia riconsideri il suo impegno a portare avanti l’ultima offensiva attuando inaspettatamente un altro “gesto di buona volontà” e quindi congelandolo.

———-

Alcune riflessioni conclusive saranno ora condivise sulle 20 osservazioni condivise in questa analisi.

La Polonia è nel panico poiché rischia di perdere di più dopo l’imminente sconfitta di Kiev nella guerra per procura della NATO contro la Russia attraverso l’Ucraina, quindi perché Morawiecki ha screditato la “narrativa ufficiale” finora per disperazione della Germania leader dell’UE per autorizzare l’invio di emergenza dei suoi carri armati al fronte. Anche nel caso in cui Berlino eseguisse gli ordini di Varsavia e i militari della NATO entrassero nella mischia sotto la copertura di “mercenari” per utilizzare quelle armi, potrebbe non essere ancora sufficiente per evitare la vittoria della Russia.

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi