Presidente Bulgaria, Rumen Radev: “Aiuti militari a Kiev possono portare a conflitto mondiale”

SOFIA, 21 gennaio. /TASS/.

Президент Болгарии заявил, что военная помощь Киеву может привести к глобальному конфликту (tass.ru)

 

Il presidente bulgaro Rumen Radev ha affermato che la continua assistenza militare all’Ucraina potrebbe portare a un conflitto globale e ha esortato a non fornire armi a Kiev.

“Il valore più importante è la pace e la vita umana. La fornitura di armi [a Kiev] significa che estinguiamo il fuoco con la benzina, significa riconoscere che ci saranno molte più vittime “, ha detto Radev in un’intervista a Darik Radio sabato, ha riferito il servizio stampa del presidente del paese.

Il presidente bulgaro ha osservato che l’assistenza militare a Kiev “significa accordo con la posizione” secondo cui il conflitto “dovrebbe essere condotto fino alla completa sconfitta di una parte”, che inevitabilmente e gradualmente coinvolge il paese “in un conflitto globale e nella possibilità di autodistruzione nucleare”.

Radev ha anche sottolineato che il suo paese “non dovrebbe inviare armi per sostenere questo conflitto”. “Il mio dovere come presidente è pensare ed essere solidale con la maggioranza dei bulgari”, ha detto il presidente.

“Oggi non ci sono abbastanza armi, ma se a un certo punto non abbiamo abbastanza persone, cosa faremo?” ha chiesto Radev, sottolineando che il conflitto militare sta diventando sempre più violento, ampliando la sua portata, portando all’esaurimento e a una catastrofe economica globale, che è già avvertita dai cittadini europei.

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi