Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie analytics di terze parti per l’analisi delle statistiche di traffico ai fini dell’ottimizzazione del sito.
Proseguendo la navigazione nel sito si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.
Per maggiori informazioni consultare l’informativa estesa.

AmbienteWeb - Ambientalismo, Pacifismo, Diritti, Libera Comunicazione

matteo salvini

  • A seguito delle operazioni di fermo e foto segnalamento a Roma di 16 migranti eritrei sbarcati dalla nave Diciotti lo scorso 25 agosto a Catania, le autorità del Ministero dell’Interno e lo stesso Ministro hanno rilasciato dichiarazioni di estrema gravità. “Poverini in fuga dalla guerra? No, clandestini in fuga dalla legge…"

  • Una foto che dice molto più di mille parole. Un post pubblicato, come una schiaffo, proprio nel giorno di Pasqua, festa che celebra la pace: Matteo Salvini, arma in mano (peraltro non è difficile procurarsi immagini del genere), viene celebrato come un Capitano “armato” e munito di “elmetto” contro le critiche.

  • "E' dunque una politica di destra quella del nuovo governo? E se così fosse, come mai la vera destra, dai padroni ai tangentari di stato, a targa PD o berlusconiana, si agita tanto e tenta disperatamente di impedire che le cose cambino? Forse nell'analisi di una sedicente sinistra alternativa qualcosa non quadra".

  • Fra le paure più reclamizzate dell’estate 2018 spicca quella dei “ladri in casa”, un tormentone già noto nella propaganda della destra italiana, ma che con l’avvento al governo della Lega sta assumendo toni mai visti prima.

  • "Lo scrivevamo già il 24 luglio: purtroppo è già far west . Dopo le otto aggressioni armate nei confronti di migranti avvenute la settimana scorsa, ieri ad Aprilia (Latina) un nuovo episodio di violenza che fa riflettere".

  • Sono già 34.000 in due settimane le persone che hanno firmato l’appello rivolto da Amnesty International Italia al ministro dell’Interno Matteo Salvini e al capo della Polizia Franco Gabrielli per chiedere che le forze di polizia siano dotate di codici identificativi alfanumerici individuali durante le operazioni di ordine pubblico.

  • “L’ultima uscita del Ministro della Propaganda Matteo Salvini è la reintroduzione della leva obbligatoria ‘per far imparare ai ragazzi e alle ragazze l’educazione’. L’ennesimo spot che probabilmente non andrà da nessuna parte". Lo dichiara la segretaria di Possibile, Beatrice Brignone, commentando la proposta di Salvini.

  • Il patto con la lobby delle armi è stato rispettato, trattato come fosse un priorità, per ricambiare il sostegno elettorale: avere pistole e fucili in casa sarà più facile. Dal 14 settembre, addirittura i kalashnikov potranno essere messi nei cassetti di casa, evitando di informare i familiari.

  • Matteo Salvini non riconosce nemmeno più l’autorità della Polizia. Ne indossa la divisa, ma discredita il loro lavoro nella foga di giustificare la riforma della legittima difesa. Il ministro dell’Interno, ruolo istituzionale chiamato a garantire la sicurezza, ha usato parole chiare nel corso di un comizio.

  • Una pistola sotto l’Albero: la riforma della legittima difesa sarà già approvata a Natale

    La riforma della legittima difesa sarà approvata a dicembre, poco prima di Natale. La promessa è stata ribadita: gli italiani potranno così trovare la pistola sotto l’Albero in nome di una sicurezza fai-da-te. Il provvedimento, sponsorizzata dalla Lega, è pronto per essere approvato dal Senato.