La Russia è allarmata per il deterioramento della situazione nella penisola coreana

La Russia ha sollevato preoccupazioni per la situazione nella penisola coreana, che si è intensificata in connessione con la ripresa delle esercitazioni militari congiunte da parte degli Stati Uniti e della Repubblica di Corea, ha detto la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova in un commento pubblicato mercoledì.

“Siamo preoccupati per la situazione che si sta svolgendo nella penisola coreana, che si è recentemente intensificata in connessione con la ripresa delle esercitazioni militari congiunte su larga scala condotte dagli Stati Uniti e dalla Repubblica di Corea, nonché con la distribuzione di materiali di propaganda alla Corea del Nord da parte della Corea del Sud”, ha sottolineato il diplomatico.

Secondo Zakharova, Mosca considera “tali azioni, che causano serie preoccupazioni a Pyongyang, controproducenti e pericolose”. “Vediamo negativamente i passi che portano a un’escalation delle tensioni. Come stato confinante con la penisola coreana, la Russia è interessata a sostenere e rafforzare la pace e la stabilità durature lì, e favorisce la promozione del dialogo e la normalizzazione delle relazioni tra i due stati coreani senza alcuna interferenza da parte di forze esterne, e [favorisce] la risoluzione dei problemi della sub-regione attraverso mezzi pacifici e diplomatici “, ha osservato il commento.

Zakharova ha anche ricordato le iniziative russo-cinesi volte a risolvere la situazione nella penisola: la road map e il piano d’azione per una soluzione globale dei problemi della penisola coreana. “Chiediamo l’avvio di un dialogo politico sostanziale sulla base di questi documenti al fine di costruire un sistema di pace e sicurezza nella sub-regione, che garantirà gli interessi legali di tutti gli Stati coinvolti”, ha detto la portavoce del ministero degli Esteri russo in un commento.

La Corea del Sud e gli Stati Uniti hanno dato il via a un’esercitazione congiunta, Ulchi Freedom Shield, lunedì, che includerà manovre sul campo per la prima volta negli ultimi anni e non solo esercitazioni di comando basate su simulazioni al computer.

Le esercitazioni dureranno fino al 1 settembre. Le parti dovrebbero elaborare uno scenario di guerra su larga scala: in primo luogo, la difesa della regione della capitale (Seoul) sarà affinata in caso di presunta ipotetica aggressione della Corea del Nord, e la seconda metà dell’esercitazione si concentrerà su un contrattacco. Seoul e Washington hanno pianificato 13 programmi di manovra sul campo.

MOSCA, 24 agosto. /TASS/

La Russia allarmata dal deterioramento della situazione nella penisola coreana, dice il diplomatico – Russian Politics & Diplomacy – TASS

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi