Vaccini Covid, “I miei amici stanno morendo di attacchi di cuore”

John Leake – 02/11/2022

My Friends are Dying of Heart Attacks (substack.com)

 

Sono diretto a Maui per festeggiare il 50° compleanno di mio fratello. Uno dei nostri amici più vecchi – un 53enne di nome Dan che era il mio compagno di stanza alla scuola di specializzazione – doveva essere sul mio volo, purtroppo è morto di infarto due settimane fa. Entrambi i suoi genitori parteciparono al funerale. Entrambi erano in condizioni fisiche eccezionalmente buone nonostante la loro età avanzata. Dan aveva ricevuto le prime due dosi del vaccino mRNA COVID-19 l’anno scorso, ma poi avaeva deciso di rinunciare ai richiami.

Anche un altro dei nostri amici più cari, una leggenda del surf di 55 anni di nome Loch Eggers, non vedeva l’ora di festeggiare con noi. Ho parlato con lui al telefono la scorsa settimana. Ha espresso grande eccitazione per la nostra prossima riunione e tutto il divertimento che ci aspettava: surf, barbecue e feste.

Anche Loch non ce l’ha fatta perché ha avuto un attacco di cuore fatale sabato scorso. La sua vita e la sua morte sono raccontate in questo necrologio splendidamente illustrato.

Il caso di Loch è stato particolarmente toccante. È stato trovato sul lato di un sentiero escursionistico che portava in un luogo tranquillo dove aveva recentemente eretto un santuario a suo fratello, Hunter, morto di infarto pochi mesi prima. Sia Loch che Hunter erano in condizioni fisiche eccezionalmente buone e praticavano quotidianamente sport acquatici. Loch era uno dei più grandi surfisti dilettanti sulla terra.

Il medico legale della contea di Maui che aveva fatto l’autopsia su Hunter aveva notato che il suo cuore era vistosamente infiammato. Sto aspettando di sentire il rapporto dell’autopsia nel caso di suo fratello Loch. Entrambi si erano sottoposti a vaccinazione mRNA più i richiami.

Nel frattempo i loro genitori sono deceduti. Il loro padre è morto di infarto a 82 anni. La loro madre era in condizioni eccezionalmente buone per la sua età avanzata quando morì soffocata dal cibo.

Il fatto che entrambi i fratelli siano morti di infarto ad un’età di poco superiore ai 50 anni solleva il sospetto di una base genetica di morte improvvisa dopo aver ricevuto vaccini COVID-19. Tale condizione è stata documentata in un recente studio di Chupong Ittiwut et al. Gli autori propongono che il periodo di pericolo acuto sia entro 7 giorni dalla vaccinazione. Tuttavia, il caso dei fratelli Eggers merita un’indagine per determinare se questa particolare condizione genetica – o qualche altra condizione ereditaria di aritmia e cardiomiopatia – possa essere accentuata dai vaccini COVID-19, con lunghi periodi di pericolo dopo la vaccinazione.

Tutto il nostro establishment medico, e in particolare i medici legali, devono prendere molto sul serio le indagini su tali morti improvvise.

I vaccini avviano un processo di malattia cardiovascolare che potrebbe non manifestarsi con sintomi potenzialmente letali fino a mesi o anche un anno dopo?

In alternativa, è possibile che i vaccini amplifichino i processi di malattia cardiovascolare esistenti che alla fine porterebbero alla morte, ma non (senza il vaccino) fino a molto più tardi nella vita?

Nota dell’autore John Leake: Il commento di un lettore mi ha spinto ad aggiungere questa ulteriore parte al mio post originale.

I medici legali di oggi hanno la formazione e le attrezzature per indagare sulla causa precisa di queste morti improvvise. Il defunto aveva una malattia coronarica che portava a infarto miocardico acuto? O il defunto aveva miocardite o cicatrici da precedente infiammazione che ha causato un’aritmia fatale?

Medical Examiners può anche fare riferimento a Baumeier et al.,Infiammazione intramiocardica dopo la vaccinazione COVID-19: una serie di casi provati dalla biopsia endomiocardica, 4.3 Istologia, immunoistochimica e analisi di imaging digitale per rilevare la proteina spike SARS-Co-V-2 nel tessuto cardiaco.

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi