Vigili del Fuoco di Fiumicino rischiano il lavoro

Circa 30 vigili stagionali rischiano di perdere definitivamente le speranze di un rapporto di lavoro continuativo.

 

COMUNICATO STAMPA

 

FIUMICINO: L’AMMINISTRAZIONE BUTTA FUORI DOPO TRE ANNI

DECINE DI VIGILI  PER FAR POSTO AD ALTRI DA FORMARE

 

 

Circa 30 vigili stagionali, ormai in forza da tre anni al Comune di Fiumicino, rischiano di perdere definitivamente le speranze di un rapporto di lavoro continuativo in quanto dal 31 agosto scorso è scaduta la graduatoria in cui erano inclusi.

Vano è stato il lavoro svolto in commissione Personale, che da mesi all’unanimità aveva dato mandato per bandire, prima della scadenza della graduatoria, un nuovo concorso che non è stato svolto per inadempienza dell’assessore al Personale Scalfarotto.

RdB-USB di Fiumicino domanda quali siano le motivazioni perverse che hanno portato gli amministratori ad investire denaro pubblico nella formazione di una forza lavoro che ora viene dispersa, a danno non solo dei lavoratori ma della cittadinanza tutta, per giunta in un periodo in cui i comuni non possono permettersi simili lussi.

RdB-USB di Fiumicino rileva inoltre che per mesi gli assessori avevano ribadito il loro impegno per la salvaguardia dei posti di lavoro di questi precari, impegno disatteso con la complicità dei sindacati consociativi, i quali hanno avallato una delibera sul piano assunzionale dove non è prevista la continuazione del rapporto di lavoro per i 30 vigili.

RdB-USB di Fiumicino affiancherà i lavoratori in tutte le sedi opportune.

Fiumicino, 8 settembre 2010

Ufficio Stampa USB

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.