Mordechai Vanunu

Mordechai Vanunu a 24 anni dal suo rapimento a Roma ancora perseguitato

Sono passati 24 anni dal rapimento a Roma, da parte di agenti del Mossad, di Mordechai Vanunu, l’uomo che ha rivelato al mondo l’esistenza dell’arsenale nucleare israeliano.

 

30 settembre 1986 – 30 settembre 2010

Mordechai Vanunu

Mordechai Vanunu a 24 anni dal suo rapimento a Roma ancora perseguitato

Sono passati 24 anni dal rapimento a Roma, da parte di agenti del Mossad, di Mordechai Vanunu, l’uomo che ha rivelato al mondo (già allora!) l’esistenza dell’arsenale nucleare israeliano. In 24 anni la persecuzione contro Vanunu non è mai cessata: 18 anni di carcere, di cui 11 in isolamento totale, ma poi, anche dopo la ‘liberazione’, restrizioni, violenze continue e nuovi arresti a intermittenza, l’ultimo – per tre mesi – tra maggio e agosto scorsi perchè colpevole di aver parlato con un giornalista straniero. Di quest’uomo mai piegato, nonostante tutto quello che ha dovuto subire, non sentirete parlare sui media dell’occidente, impegnati a demonizzare l’Iran e a preparare una nuova aggressione. Nessuno si scandalizzerà perchè gli è proibito lasciare Israele e parlare con i giornalisti. Nessuno lo proporrà come Nobel per la pace.

Le armi nucleari israeliane non si toccano. Lo ha deciso a maggioranza, cedendo alle forti pressioni euroamericane, anche l’AIEA (l’Organizzazione ONU per l’energia nucleare responsabile dal 1970 dell’osservanza del Trattato di Non Proliferazione delle armi nucleari), respingendo nei giorni scorsi (per 51 voti contro 46 e 23 astenuti) una mozione presentata da 18 paesi che esprimeva preoccupazione per le capacità nucleari istaeliane e mirava a imporre allo stato sionista di aderire al Trattato di Non Proliferazione.

Come avviene ormai per molte questioni, la realtà supera l’immaginazione più audace e nessuno sembra provarne vergogna.

Mordechai Vanunu nell’anniversario del suo rapimento ha lanciato un appello per poter finalmente lasciare Israele e respirare liberamente. Si può aderire anfdando sul sito

http://www.vanunu.com/

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *