Messa in discussione autonomia professionale personale infermieristico

 

 

COMUNICATO STAMPA

INFERMIERI: DA FANNULLONI A OGGETTO DI ESPOSTO ALLA PROCURA PER TROPPO FARE.

L’esposto alla procura  dell’Ordine dei Medici di Bologna contro le regioni Emilia Romagna e Toscana per i protocolli regionali denominati SEE&TRAT (REGIONE TORCANA) e PERIMED e TRIAGE PRONTO SOCCORSO ( REGIONE EMILIA ROMAGNA ) continua a mettere in discussione  l’autonomia professionale del personale infermieristico. Ripropone la logica ancillare dell’esecutore fedele e acritico di ogni qualsiasi prescrizione  e manifesta come non ci si sia accorti dell’avvenuta crescita professionale degli infermieri.

La richiesta della CIMO di definire per legge l’ambito di competenza degli infermieri è la richiesta di una riedizione di un nuovo mansionario capace di limitare la professionalità e la pratica del proprio sapere per il personale infermieristico.

La necessità di consentire finalmente l’esercizio della propria autonomia professionale da parte degli infermieri è una delle condizioni fondamentali per la qualità delle prestazioni sanitarie e per il governo della complessità del sistema sanitario, altro che la valutazione punitiva e autoritaria della riforma brunetta.

Roma, 12 novembre 2010

p/Federazione RdB/USB Pubblico Impiego

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.