Un osservatorio sul quartiere e un bookcrossing nel Municipio Roma 6

Presentazione dell’Osservatorio Città Futura, una finestra sul Municipio Roma 6 a disposizione dei cittadini per segnalare fatti ed eventi da condividere. Roma, Martedì 26 Giugno 2012 – ore 11:00.

Presentazione “Bookcrossing”, lasciare dei libri in luoghi pubblici per far si che altri possano fruirne e, a loro volta, fare lo stesso, abbandonando il libro in un altro posto. Roma, Mercoledì 27 Giugno 2012 – ore 18:30.

 

Legambiente lancia l’Osservatorio Città Futura
Un occhio sui quartieri del Municipio Roma 6 per raccogliere il bello e il brutto della città.

 
Martedì 26 Giugno alle ore 11,00 Conferenza Stampa a Viale Agosta per la presentazione dell’Osservatorio Città Futura, una finestra sul Municipio Roma 6 a disposizione dei cittadini per segnalare fatti ed eventi da condividere. L’Osservatorio Città Futura accoglierà sul suo blog http://osservatoriocittafutura.wordpress.com, che avrà una sua finestra sul quotidiano on line www.paesesera.it, fotografie e notizie di quello che piace e di quello che si vorrebbe cambiare per costruire, tutti insieme, una città migliore.
 Interverranno alla presentazione: Amedeo Trolese, presidente del Circolo Città Futura di Legambiente – Giammarco Palmieri, presidente del Municipio Roma 6 – Danilo Chirico, caporedattore di Paese Sera – Luciano Ventura, coordinatore dell’Osservatorio Città Futura – Marco Dal Poz, del Movimento Difesa del Cittadino.
 Durante la conferenza stampa sarà inoltre presentato il progetto di BookCrossing del Circolo Città Futura di Legambiente.
 
 Per info citta_futura@libero.it

 

********

 

COMUNICATO STAMPA

LIBRI GRATIS: IL Bookcrossing del
Circolo Città Futura di Legambiente.

Mercoledì 27 giugno ore 18,30 presso l’Erboristeria ViviBene, via dei Gelsi 24, presentazione dell’iniziativa.
Il bookcrossing è la pratica di lasciare dei libri in luoghi pubblici per far si che altri possano fruirne e, a loro volta, fare lo stesso, abbandonando il libro in un altro posto. Il fenomeno del bookcrossing si presta ad essere analizzato sotto diverse ottiche: sociale, se si considera che in questo modo ogni libro ha un numero potenzialmente illimitato di lettori, economica, se si prova a valutarne l’impatto sull’editoria e – non di minore importanza quella ambientale. La pratica di liberare i libri è tra le abitudini eco-sostenibili: leggere un libro già letto da altri non si traduce soltanto in un risparmio di carta, acqua, minerali ed energia che altrimenti servirebbero per produrlo, vuol dire anche evitare l’inquinamento che il suo trasporto causerebbe. E poi è così importante avere delle librerie piene zeppe di libri o si può/deve aderire al bookcrossing in nome dell’ambiente e della diffusione della cultura? A voi la risposta.

 

Partiremo con tre Zone ufficiali di rilascio:
– ViviBene – via dei Gelsi, 24/d;
– Free Move – via dell’Acqua Bullicante, 201/203;
– Piscina e palestra comunale di via Montona, 13 (il servizio partirà a Settembre 2012);
che ringraziamo per la disponibilità.

Rilasceremo 120 libri-liberi (40 per ogni “zona”); ma la nostra intenzione è quella di contaminare il bookcrossing in altre zone dei Municipi interessati, per rendere più capillare il servizio e salvare dalla discarica più libri possibile. Informazioni ed altro si possono richiedere in email, citta_futura@libero.itoltrelerighe@libero.it, oppure www.legambientecittafutura.org.

Al termine della presentazione, sarà offerto un aperitivo biologico.
 

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *