“Le mosche cocchiere si uniscono”

A fine maggio c’è stata la fusione delle RdB (Rappresentanze di Base) con lo SdL (Sindacato dei Lavoratori) da cui è nata la USB, Unione Sindacale di Base.

LE MOSCHE COCCHIERE SI UNISCONO
nasce l’Unione Sindacale di Base

A fine maggio c’è stata la fusione delle RdB (Rappresentanze di Base) con lo SdL (Sindacato dei Lavoratori) da cui è nata la USB, Unione Sindacale di Base. L’avvenimento si dovrebbe ritenere importante perchè, al contrario degli anni precedenti, il sindacalismo di base inverte una tendenza al frazionamento e restituisce significato al suo atto di nascita, quello di rappresentare tutti i lavoratori e non i tesserati. Se però i parti prematuri  costituiscono un problema, quelli fuori tempo presentano problemi ancora maggiori e la nascita dell’USB fa parte di questa seconda categoria.

Partiamo innanzitutto dai soggetti. Il Sindacato dei Lavoratori è nato a suo tempo come costola dello SLAI-Cobas da cui, sotto la spinta di nuclei politici trotskoidi, si è trasformato in sindacato vero e proprio, con tanto di apparati di servizi e velleità contrattuali. Il grande colpo, lo SdL l’ha fatto con gli assistenti di volo Alitalia, quando questi si trovarono al centro di una vertenza drammatica gestita interamente dalle forze berlusconiane che, dopo la ‘monnezza’ di Napoli, cercavano il secondo successo nella costituzione di una compagnia di bandiera italiana in contrapposizione ai francesi di Air France.Tutti conoscono l’epilogo di questa vicenda. I debiti dell’Alitalia sono stati socializzati ai contribuenti, mentre 10.000 lavoratori sono stati licenziati. Il comportamento dell’SdL in queste circostanze fu scandaloso in quanto questo ‘sindacato’ ha firmato l’accordo cercando poi di contestarne i particolari nell’applicazione. Insomma, il sindacalismo di base si era fatto sindacato.

Avendo presente queste premesse, ora ci troviamo di fronte ad una fusione ‘a freddo’ non giustificata da nuovi passaggi di movimento. In realtà il progetto delle due strutture che hanno dato vita all’USB è nato da una convergenza sul dato degenerativo degli epigoni odierni del sindacalismo di base. Questa degenerazione si chiama trasformazione in sindacato di una spinta nata da altre premesse.

La nascita e lo sviluppo del sindacalismo di base, è bene qui ricordalo, non ha rappresentato la volontà di creare un altro sindacato da affiancare a quelli esistenti (non a caso il quotidiano il Fatto ha titolato, a proposito dell’USB, con ‘sfida alla CGIL’), bensì di creare una dinamica nuova nel mondo del lavoro, con la rappresentanza diretta e unitaria e con la fuoriuscita dallo schema contrattualista. Queste premesse sono state clamorosamente disattese e ora ci troviamo di fronte ad una nuova ‘entità’ che tenta di mischiare le carte. La cosa ci ricorda le esperienze di DP e del PRC. Due enti inutili che necessariamente, nel loro ruolo di mosche cocchiere, vengono superati dagli avvenimenti.

Erregi

31 maggio 2010

 

da: http://www.aginform.org/gabri172.html

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *