Facebook blocca (di nuovo) pagina de L’Antidiplomatico. AmbienteWeb solidale con i colleghi

Un nuovo blocco della pagina Facebook de L’Antidiplomatico, che comunque aveva deciso di sospendere la pubblicazione di nuove notizie sul social a causa della censura del 2 gennaio scorso. Leggiamo l’articolo.

Nuovo blocco di tre giorni per la pagina Facebook de l’AntiDiplomatico.

Deciso chiaramente dai soliti “fact-checker” che lavorano per testate giornalistiche a noi concorrenti e che hanno relegato gemme recentemente come quella di mettere in dubbio il lavoro scientifico del più prestigioso istituto di malattie infettive italiano, lo Spallanzani. Ogni riferimento ad Open di Mentana è chiaramente voluto.

La nuova censura contro la pagina Facebook dell’AntiDiplomatico è avvenuta il 27 gennaio per questi due post datati entrambi novembre 2021.

Il primo è un meme satirico che irride il metodo grottesco in cui è stata gestita la pandemia Covid in Italia, riprendendo dichiarazioni ufficiali che nel corso del tempo si sono succedute in modo tragicomico. Non è un caso che i numeri pandemici in Italia siano tra i più disastrosi al mondo, ma mi raccomando non dite niente ai “censori” di Facebook…

Il secondo ha ancora più dell’incredibile: è un video in cui Peter Doshi esprime la sua opinione su vaccinazione di massa, vaccini Mrna e gestione della pandemia.

Peter Doshi – per chi non lo conoscesse – è professore di Servizi sanitari farmaceutici ed esperto di sperimentazioni cliniche all’Università del Maryland, nonché senior editor del British Medical Journal. Ora che in Italia non sia lecito diffondere le informazioni diffuse da chi ha un curriculum del genere vi dimostra senza possibilità di smentita ulteriore come la linea rossa sia stata oltrepassata.

Ecco come prendono le decisioni i fact checker di Facebook nel messaggio che ci hanno mandato…

Abbiamo fatto appello al democratico tribunale della verità…

La cosa paradossale è che la nuova censura avviene in una fase in cui l’AntiDiplomatico ha scelto di non pubblicare più nulla sulla sua pagina Facebook, in attesa come sapete di una risposta ufficiale alla grottesca e paradossale censura subita il 2 gennaio scorso.

E’ da quasi un mese che la nostra pagina con oltre 140 mila seguaci non pubblica nulla se non aggiornamenti sul blocco, oscuramento (shadow banning) e censura in atto.

Questo blocco segue, infatti, quello che la pagina de l’AntiDiplomatico ha subito il 2 gennaio per un post che irrideva le fake news… si quelle che hanno messo in giro Open e gli altri “fact checker” di Facebook.

Da allora, come scelta redazionale, abbiamo deciso di sospendere la nostra pubblicazione su questo social in attesa di una motivazione ufficiale che spiegasse in modo formale e ufficiale le ragioni dietro un atto così grave ad una testata giornalistica regolarmente registrata.

Non abbiamo subito risposte né ai tentativi telematici – abbiamo aspettato 15 giorni – né alla lettera Pec inviata il 12 gennaio a Facebook Italia.

Proprio oggi, scadute le due settimane senza risposto, abbiamo proceduto ad inviare una Pec a Facebook Ireland. Seguiranno poi una diffida legale ufficiale e una lettera aperta all’ordine dei giornalisti. Vi terremmo aggiornati di tutto nei prossimi giorni.

Per noi de l’AntiDiplomatico è solo l’inizio della battaglia. Una battaglia che riguarda la democrazia, libertà di informazione e sovranità di questo paese. L’abbiamo definita la nostra lunga marcia e ci prenderemo tutto il tempo che è necessario, ma andremo fino in fondo. Vi chiediamo di starci vicino nel modo straordinario che ci avete dimostrato dall’inizio e nel frattempo vi lasciamo con una notizia positiva, anzi straordinaria. Proprio in questo momento stiamo per superare i 25 mila follower su Telegram. C’è un nuovo mondo a portata di tutti, senza i fact-cheker diffusori di bufale di regime. Passate parola!

La Redazione de l’AntiDiplomatico
28 Gennaio 2022

Blocco della pagina per un video di Peter Doshi (senior editor del Bmj): la nuova surreale censura di Facebook a l’AntiDiplomatico – DALL’ITALIA – L’Antidiplomatico (lantidiplomatico.it)

 

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi