Ricercatori israeliani: “I vaccini Covid causano effetti collaterali”

Di Meiling Lee e Zachary Stieber – 23/09/2022 (traduzione automatica)

Gli investigatori israeliani trovano che i vaccini COVID-19 causano effetti collaterali: video trapelato (theepochtimes.com)

 

I ricercatori israeliani hanno scoperto che alcuni effetti collaterali che si sono verificati dopo la vaccinazione COVID-19 sono stati causati dal vaccino di Pfizer, secondo un video diffuso.

Il Ministero della Salute israeliano (MoH) ha incaricato i ricercatori di analizzare i rapporti sugli eventi avversi presentati dagli israeliani e i ricercatori hanno presentato i risultati del nuovo sistema di sorveglianza in una riunione interna del giugno 2022, il cui video è stato ottenuto da un giornalista israeliano.

I ricercatori hanno detto che il fenomeno del rechallenge – quando gli eventi avversi si ripresentano o peggiorano dopo ulteriori dosi di vaccino – ha dimostrato che alcuni degli eventi sono stati causati dal vaccino.

Un rechallenge positivo è stato riportato nel 10% delle donne che si sono lamentate di problemi mestruali, secondo i ricercatori, che hanno anche identificato casi di rechallenge per altri eventi avversi.

Rechallenge cambia un nesso causale “da possibile a definitivo”, ha detto alla riunione il dottor Mati Berkovitch, capo del team di ricerca e specialista pediatrico.

Rechallenge “ci aiuta a stabilire la relazione causale”, ha aggiunto Sasha Zhurat, la principale presentatrice dell’incontro. Il vantaggio del sistema di sorveglianza e dell’analisi “non è solo quello di identificare i sintomi, ma anche di collegarli al vaccino”, ha detto.

Foto di Epoch Times
Dr. Mati Berkovitch. (Screenshot/Instagram via The Epoch Times)

Il filmato dell’incontro è stato diffuso da Yaffa Shir-Raz, giornalista sanitaria e ricercatrice di comunicazione del rischio. Shir-Raz ha rilasciato pubblicamente le clip dell’incontro. Epoch Times ha esaminato i filmati dell’intero incontro e ha fatto tradurre parti chiave in modo indipendente per questa storia.

Circa due mesi dopo l’incontro, il MoH ha pubblicato un rapporto pubblico sui risultati dell’analisi dei dati. Il linguaggio nella relazione sulla causalità differiva da quello utilizzato durante la riunione.

“Il rapporto presenta tutti i casi che sono stati segnalati in prossimità della somministrazione del vaccino contro il coronavirus e non indica necessariamente una relazione causale tra la ricezione del vaccino e il fenomeno segnalato”, ha detto MoH nel rapporto.

I portavoce del MoH non sono tornati o hanno rifiutato di rispondere alle domande sulla discrepanza. Invece, un portavoce ha inviato un comunicato stampa datato 19 settembre 2021, che ha annunciato la “creazione di un quartier generale informativo dedicato alla lotta contro il coronavirus”.

Zhurat ha rifiutato di commentare.

“Non faccio più parte del progetto. Purtroppo, non posso rispondere alle vostre domande. Per favore, rivolgite le vostre domande al MOH”, ha detto a The Epoch Times tramite messaggio su Facebook.

Una richiesta di commento alla dottoressa Emilia Anis, direttrice della Divisione di Epidemiologia del MoH e partecipante alla riunione, è stata restituita dal MoH, che ha rifiutato di rispondere alle domande poste ad Anis.

Berkowitz non ha risposto a una richiesta di commento.

Rechallenge

Rechallenge in farmacovigilanza è uno dei fattori per determinare la causalità e si riferisce alla ri-somministrazione dello stesso vaccino o farmaco dopo che un evento avverso scompare per esaminare se lo stesso evento si verifica di nuovo.

Il Dr. Robert Malone, che ha contribuito a sviluppare la tecnologia dell’RNA messaggero (mRNA) su cui è costruito il vaccino di Pfizer, ha dichiarato a Epoch Times che il rechallenge è una “pratica di sperimentazione clinica farmaceutica standard” che può fornire una prova definitiva della causalità.

“I rapporti di rechallenge nello studio israeliano non dimostrano la causalità”, secondo Malone. Solo un processo formale di rechallenge lo farebbe, ha detto. L’analisi, tuttavia, “suggerisce fortemente e supporta la causalità”, ha detto.

Il dottor Harvey Risch, professore emerito di epidemiologia presso la Yale School of Public Health, ha dichiarato a The Epoch Times via e-mail che i ricercatori “hanno essenzialmente ragione” nelle loro conclusioni che i vaccini hanno causato gli eventi avversi.

Ricercatori in altri paesi hanno detto prima che ci sono legami causali tra alcuni vaccini e alcuni effetti collaterali.

“Le prove attuali supportano un’associazione causale tra la vaccinazione mRNA COVID-19 e la miocardite e la pericardite”, ha detto il dottor Tom Shimabukuro, ricercatore sanitario presso i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC), durante un incontro durante l’estate.

Il vaccino COVID-19 di Moderna utilizza anche la tecnologia mRNA. La miocardite e la pericardite sono due forme di infiammazione cardiaca che possono portare alla morte.

La maggior parte degli effetti collaterali dopo la vaccinazione COVID-19 tendono ad essere lievi e in genere durano solo pochi giorni, secondo il CDC. Altre condizioni post-vaccinazione sono descritte come eventi avversi.

Gli effetti collaterali sono problemi di salute che hanno dimostrato di essere causati da un vaccino, mentre un evento avverso è una condizione medica che può o non può essere correlata al vaccino.

L’Ufficio per la sicurezza delle vaccinazioni del CDC ha rifiutato di commentare i risultati israeliani. “CDC continua a monitorare la sicurezza dei vaccini COVID-19 e rende le informazioni disponibili al pubblico in modo tempestivo e trasparente”, ha detto a The Epoch Times via e-mail.

Pfizer e Moderna non hanno risposto alle richieste di commento.

Israele ha somministrato principalmente il vaccino di Pfizer, stipulando un accordo unico (pdf) con la società farmaceutica con sede negli Stati Uniti. Israele ha ricevuto rapidamente dosi di Pfizer. In cambio, il paese ha permesso ai dirigenti pfizer di accedere ad alcuni dati sanitari nazionali.

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi