Vaccini Covid, Anthony Fauci furioso per l’insuccesso dei booster in USA e incolpa la stampa

Jordan Schachtel – 07/11/2022 (traduzione automatica e rielaborazione testo)

Fauci seethes over ‘terrible’ booster uptake, blames ‘lies and misinformation’ (substack.com)

 

Parlando a una cerimonia di premiazione durante il fine settimana l’ex membro della task force per l’emergenza pandemica in USA ora in pensione, Anthony Fauci, ha espresso il suo sgomento per il fatto che gli americani sembrano del tutto disinteressati a sottoporsi al richiamo del vaccino Pfizer e Moderna.

Abbiamo un vaccino COVID e un richiamo che è abbinato molto bene al virus circolante e tuttavia solo circa il 15% delle persone vaccinate lo hanno fatto, è terribile”, ha dichiarato un infuriato Fauci, come se fosse un rappresentante farmaceutico che non è riuscito a raggiungere la sua quota di vendita. “Dobbiamo fare meglio di così”.

In totale solamente il 7% di tutti gli americani ha proseguito il ciclo vaccinale, secondo il CDC.

I booster sono stati testati solo sui topi, ma approvati per l’uso di emergenza attraverso la partnership della FDA con Pfizer e Moderna.

Non ci sono prove che i booster facciano qualcosa di utile per aiutare a combattere Covid-19. Recenti studi condotti sia dalla Columbia che da Harvard hanno scoperto che i nuovi booster non sono più efficaci dei vecchi richiami di mRNA scaduti. Pfizer, che ovviamente ha un conflitto di interessi in materia, ha pubblicato un proprio “studio” sostenendo il contrario.

All’evento, Fauci ha paradossalmente ricevuto un premio umanitario intitolato a Muhammad Ali, l’icona della boxe anti-establishment e della controcultura che è stata perseguitata da burocrati governativi di carriera come Fauci per il suo rifiuto di servire in Vietnam. Fauci, da parte sua, ha evitato la leva aderendo al NIH.

Nel suo discorso di accettazione, il burocrate scontento ha espresso il suo disgusto per gli americani che si rifiutano di seguire gli ordini sanitari del governo.

“Voglio incoraggiare i giovani qui oggi, ma in realtà in tutto questo paese, a rifiutare un male chiave che sta attualmente lacerando la società civile”, ha iniziato.

“Ciò a cui mi riferisco come la normalizzazione delle falsità. In parole povere, la normalizzazione delle bugie che vediamo intorno a noi. Ora, attraverso i social media, delle falsità stanno seminando deliberatamente confusione distorcendo la realtà”, ha continuato.

A proposito di bugie e disinformazione…

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi