Vaccino Covid: confronto dei decessi in Europa

HART – 11/11/2022 (traduzione automatica)

Confronto dei decessi in Europa – HART (hartgroup.org)

 

L’entità della vaccinazione tra i diversi paesi è fortemente correlata al numero di decessi che hanno sperimentato sia alla fine del 2021 che nei mesi più recenti. I paesi più vaccinati hanno visto una minore mortalità in eccesso durante l’ondata Delta, ma negli ultimi mesi è stato vero il contrario. È un segno di una relazione causale o ci sono altri fattori in gioco?

L’economista tedesco Olaf Garber ha dimostratoquesta correlazione utilizzando i dati sulle vaccinazioni del trackerdei vaccini dell’UE e i dati sui decessi in eccesso dalle statistiche del governo dell’UE. Abbiamo replicato questo lavoro in questo documento.

Da luglio a dicembre 2021, la percentuale media di mortalità in eccesso ha mostrato una forte correlazione con la percentuale del paese vaccinato, il che sembrava suggerire che i paesi più pesantemente vaccinati avevano meno morti. Infatti, il 55% dell’eccesso di mortalità potrebbe essere previsto in base alla percentuale della popolazione vaccinata in ciascun paese (vedi Figura 1 – ogni punto rappresenta un paese e la linea rossa mostra l’andamento medio).

Grafico 1: Dati Eurostat sull’eccesso di mortalità da luglio a dicembre 2021 confrontati con la percentuale di ciascun paese vaccinato

Utilizzando la percentuale media di decessi in eccesso da aprile ad agosto 2022, tuttavia, ha dimostrato un’altra forte correlazione, ma questa volta nella direzione opposta. Complessivamente il 46% della percentuale media di decessi in eccesso potrebbe essere previsto dalla percentuale della popolazione vaccinata (vedi figura 2).

Grafico 2: Dati Eurostat sull’eccesso di mortalità da aprile ad agosto 2022 confrontati con la percentuale di ciascun paese vaccinato

Una correlazione simile è stata osservata per la proporzione che aveva avuto un primo richiamo (vedi Figura 3), con un eccesso di decessi più elevato nelle popolazioni più altamente potenziate.

Figura 3: Relazione tra l’eccesso medio di decessi da aprile ad agosto 2022 e la percentuale della popolazione a cui è stato somministrato il primo richiamo

È possibile che ci siano stati fattori confondenti che hanno contribuito a queste relazioni apparenti. Uno ovvio sarebbe la differenza tra i paesi dell’Europa orientale e occidentale. I paesi dell’Europa orientale hanno popolazioni più giovani che potrebbero comportare un minore assorbimento del vaccino, ma potrebbero anche dare una minore mortalità da covid in eccesso. Tuttavia, hanno anche tassi di mortalità di fondo più elevati e se ciò è dovuto a fattori di rischio per malattie che potrebbero aumentare la probabilità di mortalità in eccesso, allora ci si aspetterebbe un eccesso più elevato. Anche l’Europa orientale ha avuto tempi leggermente diversi dalle loro ondate di covid che potrebbero causare l’apparente relazione. Per vedere se questo era il problema, i grafici sono stati ritracciati separatamente per l’Europa occidentale e orientale.

Da luglio a dicembre 2021

L’apparente beneficio dimostrato da luglio a dicembre 2021 non è stato visto in Europa occidentale. Questi paesi hanno avuto tassi elevati di vaccinazione simili e le differenze nei tassi al di sopra di un certo livello sembrano non avere alcun impatto sulla mortalità (vedi figura 4). Tuttavia, la relazione è stata mantenuta tra i paesi dell’Europa orientale, dove vi è stata una maggiore variazione nell’assorbimento (cfr. figura 5). Nell’Europa orientale, due valori anomali con un eccesso di mortalità relativamente elevato, Romania e Bulgaria sono responsabili di tutta questa apparente correlazione. È possibile che altri fattori abbiano contribuito a una maggiore mortalità in Romania e Bulgaria in modo tale che la correlazione possa essere falsa.

Figura 4: Grafico della relazione tra l’eccesso medio di decessi da luglio a dicembre 2021 e la percentuale della popolazione nei paesi dell’Europa occidentale mai vaccinata (questo grafico è stato originariamente pubblicato con un punto errato a zero che è stato rimosso).

Figura 5:Grafico della relazione tra l’eccesso medio di decessi da luglio a dicembre 2021 e la percentuale della popolazione nei paesi dell’Europa orientale mai vaccinata

Da aprile ad agosto 2022

Anche il riesame dei dati per i decessi recenti e il primo richiamo per l’Europa occidentale ha mostrato una correlazione più debole, con un aumento delle morti in eccesso osservato con l’aumento dell’assorbimento del richiamo (vedi figura 6). Tuttavia, nell’Europa orientale, il 37% della variazione dei decessi in eccesso potrebbe essere previsto dai tassi delle prime dosi di richiamo in ciascun paese (vedi figura 7).

Figura 6: Grafico della relazione tra l’eccesso medio di decessi da aprile ad agosto 2022 e la percentuale della popolazione che ha ricevuto il primo richiamo nei paesi dell’Europa occidentale

Figura 7: Grafico della relazione tra l’eccesso medio di decessi da aprile ad agosto 2022 e la percentuale della popolazione che ha ricevuto il primo richiamo nei paesi dell’Europa orientale

Conclusione

È molto preoccupante che l’apparente riduzione dei decessi nei paesi altamente vaccinati da luglio a dicembre 2021 si sia invertita da aprile ad agosto 2022. Igor Chudhovha svolto un lavoro simile mostrando una correlazione con i richiami e la mortalità dalla settimana 10 utilizzando tutti i dati nel database sulla mortalità umana, che include una selezione di paesi a livello globale. La prima risposta al suo articolo (menzionato ora nel suo articolo) includeva un’analisi delle regioni del Regno Unito che mostra anche una correlazione statisticamente significativa con regioni più vaccinate che hanno più morti in eccesso.

UKHSA continuaa sostenere che la vaccinazione ha un’efficacia superiore al 50% contro la morte. Le loro stime non sono più basate su dati del mondo reale e le prove del mondo reale mostrano queste stime come una fantasia.

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi