Fulvio Grimaldi: “Tre poteri dello Stato o uno solo?”

Fulvio Grimaldi – 23/01/2023

MONDOCANE: Tre Poteri dello Stato, o uno solo? DA MESSINA DENARO A ZELENSKY, DA CARTABIA A NORDIO, COME TI STRAVOLGO LO STATO (fulviogrimaldi.blogspot.com)

Tre Poteri dello Stato, o uno solo?
DA MESSINA DENARO A ZELENSKY, DA CARTABIA A NORDIO,
COME TI STRAVOLGO LO STATO

Tutti a ride…

 

Paolo Arigotti, Rassegna di Attualità, Storia e Geopolitica. Intervista a Fulvio Grimaldi

 

Messina Denaro, Zelensky, Cartabia, Nordio: quattro cavalli di razza, il primo un po’ malconcio, ma ricco di glorie raccolte da partner delle orde dei Gengis Khan di Davos (FEM) e di Ginevra (OMS) e rispettivi proconsoli romani.

Dei due quartier generali della guerra al mondo abbiamo abbondantemente detto in occasioni varie, offerteci da Visione TV e Byoblu.

Riduciamo il campo, stringiamo l’obiettivo ed eccoci  trasvolare dal grande mondo globale nel Paese dei Balocchi. Vi entriamo da bambini, ci fanno tanto divertire (vedi il carnevale Mafia-Stato di Palermo), ci danno da mangiare tanta biada e granturco OGM (grilli), ci mozzano tutto il CO2 per non farci fagocitare dalle piante che ne sono ghiotte.

Dopo un po’, dal Paese dei Balocchi, l’Omino di Burro ci fa uscire rinnovati, transumanizzati. Con tanto di orecchi da somaro che stringano tra sé pensierini da somaro (chiedo scusa al nobilissimo animale). Pronti per circhi, pescatori di uomini da far congiungere con intelligenze artificiali. Altri mercati, ancora, ci attendono. Non escluderei quello della carne umana, fresca o salata (solo per i frequentatori di Davos, per i sopravvissuti, grilli).

Non avremo niente, ma saremmo felici. Al punto da rimpiangere il mercato di schiavi che i nostri buoni accoglitori ONG favoleggiano si svolgerebbe in Libia. ***

Non mi dilungo, nel video c’è tutto.

Basta dire che siamo allo Scontro dei Mondi. Esagerando, da eterni provincialotti che guardano agli altri come il popolino imbucato, dietro alle siepi del cafè chantant, guardano i signori con cioccolata e panna. Abbiamo un nostro Huntington in sedicesimo (Samuel Huntington, Clash of Cvilizations, 1993). Da noi, oggi, in orbace sotto la maglietta McDonald e in stile memoriale di Predappio su cui svettano, però, le bandiere a stelle e strisce e azzurra con cerchietto di stelle.

Quelli che, da piccoli Huntington, con abbecedario FEM e OMS, stiamo abbattendo sono i simulacri di quanto, pre-paese dei balocchi, avevamo scritto in una Costituzione: Libertà, diritti umani e civili, convivenza, giustizia, se vogliamo democrazia, una casa che sta in piedi grazie ai tre pilastri che reggono un tetto sotto al quale stiamo sicuri e al caldo (un po’ meno senza il gas del vicino da obliterare).

LO STATO OBSOLETO E I SUOI TRE POTERI AVVIZZITI

Li abbiamo chiamati, su indicazione di Montesquieu, Legislativo, Esecutivo e Giudiziario.

Montesquieu? Roba vecchissima, addirittura illuminista, il pozzo di ogni perversione pubblica, a detrimento di ogni nobiltà privata, a cavallo di tre secoli fa. E’ bastato poco per rimuovere la cariatide: qualche dinamico bancario, due, tre feldmarescialli,  un guitto raccattato in Ucraina. Se vuoi il Legislativo, fattelo dare dai russi, se ti infastidisce un Giudiziario, te lo toglie di mezzo un qualsiasi Partito Democratico. Lo trovi sotto ai lampioni. Per uccidere l’Ucraina, basta un Potere Esecutivo. Anche detto sicario.

A picconare il primo, che dovrebbe fare le leggi, ma da tempo non osa più, ci hanno pensato i gatekeeper  di Paperone e del suo deposito, un paio di sguatteri delle agenzie di sorveglianza, Draghi e Conte. Da allora il Legislativo, racchiuso nel Parlamento eletto, è stato fatto tacere a forza di compravendite al Mercato Scilipoti, e anche di spontanea sottomissione, pure favorita dall’accidia. Ne sono rimasti visibili, nell’emiciclo, i cartonati.

Al terzo, il Giudiziario, ci hanno pensato la Cartabia, prima (via i processi di chi se li può comprare a forza di Coppi, Ghedini, Bongiorno, o Previti). E poi, ora, il Nordio melonizzato, o la Meloni nordizzatara. In una società diretta dalla sua fetida testa ittica a prosperare e morire nella palude squalosa del “do ut des”, di Pubblici Ministeri attenti agli sgarri dei reprobi non c’è il minimo bisogno. Hai visto mai che disturbino gli omini di burro.

E’ rimasto il secondo Potere, l’Esecutivo. Solo lui. Non ve n’eravate accorti?

Se vi sentite vedovi del Tripotere, guardate un po’ in là. Ce n’è un altro, moderno, progressista, globale, addirittura più solido: Biden-Schwab-Ghebrejesus. Accontentiamoci.

 

*** L’Italia ha due giganti che ci spiegano tutto: Dante Alighieri e Carlo Collodi. Se insistete, aggiungo Lucio Dalla.

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi