Lo scandalo della fame: firma la petizione per chiedere ai leader mondiali di mantenere la promessa

La crisi economica ha portato alle stelle il livello di povertà e la fame nei paesi poveri. I leader mondiali riuniti a Roma la prossima settimana non stanno mantenendo la promessa di stanziare di 20 miliardi di dollari per finanziare la produzione alimentare.

 

Firma la petizione per chiedere loro di mantenere la promessa

Firma la petizione!

1 persona su 6 nel mondo soffre la fame ogni giorno. Con la recente crisi finanziaria, la povertà è alle stelle, ma i nostri governi non riescono a porre in atto azioni significative.

Tra pochi giorni, i leader mondiali si incontreranno a Roma per il Vertice Mondiale sulla Sicurezza Alimentare per affrontare questa crisi che aumenta. E’ più che mai urgente un finanziamento per promuovere l’agricoltura sostenibile nei paesi più poveri, ma Francia, Germania, Regno Unito, Italia e Giappone non stanno mantenendo la promessa di stanziare 20 miliardi dollari effettuata in luglio.

Milioni di vite sono oggi a repentaglio. Firma la petizione che verrà consegnata direttamente ai leader mondiali e attraverso una mobilitazione che si terrà sotto il Colosseo di Roma alla vigilia del vertice:

http://www.avaaz.org/it/world_hunger_pledges

Il mondo produce abbastanza cibo per sfamare tutti. Eppure il numero di persone che soffrono di fame cronica in tutto il pianeta ha raggiunto la cifra record di 1 miliardo quest’anno.

Centinaia di miliardi vengono spesi dai governi ricchi per salvare banche e istituzioni finanziarie, ma i paesi del G8 stanno cercando di tagliare i nuovi stanziamenti per l’agricoltura e la sicurezza alimentare dei paesi più poveri, promessi lo scorso luglio, da 20 miliardi dollari a soli 3 miliardi, mettendo letteralmente a rischio la vita di milioni di persone. Questo è uno scandalo.

Il vertice di Roma è la nostra migliore opportunità per spingere i governi a promuovere la produzione alimentare su piccola scala perché è sempre più dimostrato che i modelli di agricoltura e allevamento intensivi non sono efficaci per contrastare la fame e hanno effetti estremamente dannosi per l’ambiente.

Collaboriamo con ActionAid, organizzazione internazionale che combatte contro la povertà, e le reti globali di agricoltori di tutto il mondo per mostrare ai nostri governi che ci rifiutiamo di accettare un mondo dove ogni minuto le persone muoiono di fame. Firma la petizione, alla vigilia del Vertice,  sotto al Colosseo di Roma, un evento straordinario consegnerà le firme:

http://www.avaaz.org/it/world_hunger_pledges

La crisi economica e il cambiamento climatico stanno colpendo i più poveri, spingendo milioni di persone sotto la soglia di povertà estrema. E in momenti come questo che dobbiamo essere uniti e dimostrare che ci prendiamo cura di coloro i cui i diritti fondamentali sono negati. Firma la petizione qui sotto:

http://www.avaaz.org/it/world_hunger_pledges

Luis, Alice, Benjamin, Graziela, Ricken, Pascal, Iain, Paula, Paul, Veronique e l’intero team Avaaz

 

Informazioni

Rischio di nuova crisi alimentare:
http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2009/11/11/visualizza_new.html_1616624296.html

Allarme di Oxfam e Ucodep, vertice di Roma a rischio fallimento:
http://beta.vita.it/news/view/97629

Maggiori informazioni su ActionAid e la campagna globale HungerFREE:
http://www.hungerfree.it/

60 leader mondiali al vertice di Roma:
http://it.reuters.com/article/topNews/idITMIE5AA0IU20091111

Rapporto della Fao sul successo di alcuni paesi nel ridurre la fame:
http://www.diariodelweb.it/Articolo/?d=20091111&id=112422

—————————————-

CHI SIAMO
Avaaz.org è un’organizzazione non-profit e indipendente, che lavora con campagne di sensibilizzazione in modo che le opinioni e i valori dei popoli del mondo abbiano un impatto sulle decisioni globali. (Avaaz significa “voce” in molte lingue.) Avaaz non riceve fondi da governi o aziende ed è composta da un team internazionale di persone sparse tra Londra, Rio de Janeiro, New York, Parigi, Washington e Ginevra. +1 888 922 8229

www.avaaz.org/it.

 

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.