Siria: un contributo al dialogo dalla cooperazione tra territori

E’ iniziato ufficialmente il 1° Giugno il progetto di supporto alle attività casearie del Monastero di Deir Mar Musa, in Siria, realizzato dal COSV grazie al contributo della Provincia Autonoma di Trento.

COMUNICATO STAMPA
Siria: un contributo al dialogo dalla cooperazione tra territori

E’ iniziato ufficialmente il 1° Giugno il progetto di supporto alle attività casearie del Monastero di Deir Mar Musa, in Siria, realizzato dal COSV grazie al contributo della Provincia Autonoma di Trento.

Il sostegno all’attivita produttiva, di per sé gia importante per la popolazione locale, rientra in un ben più ampio progetto di supporto alle iniziative di Deir Mar Musa, luogo al contempo fuori e dentro alle vicende del mondo: per la sua isolata, silenziosa e suggestiva posizione tra le montagne del deserto di Sham ma anche per il suo ruolo chiave nell’essere diventato non solo luogo di accoglienza e di dialogo tra persone, ma addirittura di meditazione e di reciproca comprensione tra culture e religioni spesso poco disponibili al confronto.

Una “missione”, quella del dialogo, che il Padre Gesuita Paolo dall’Oglio porta avanti fin dalla meta degli anni Ottanta, quando creo una comunita che crescendo si è posta in ascolto ed al servizio del confronto multi-culturale. “Un lavoro che ha chiesto e tuttora richiede grande impegno – sostiene il portavoce della comunita – a partire dalla relazione con le comunita locali, per lo piu di pastori, con i quali il contatto piu diretto avviene proprio attraverso la condivisione della quotidianita: vivere condividendo le stesse cose, lavorare insieme, risolvere i tanti problemi di una societa che cerca di trovare un equilibrio anche economico, senza rinunciare alla sua identita e al suo rapporto con il territorio”. Il progetto che il COSV realizzera nei prossimi otto mesi, favorendo il miglioramento della qualita dei formaggi di capra prodotti localmente, si pone come esempio e stimolo per un effettivo sviluppo delle condizioni economiche locali, dando – attraverso quelle – anche un sostegno concreto al percorso di dialogo tra popoli e culture.

A Deir Mar Musa ogni anno già si realizzano incontri di riflessione e preghiera inter-religiosi. Momenti di confronto e seminari sui problemi della Regione, con la capacità di coinvolgere tutti gli attori locali: dalle autorità ai cittadini, ai pastori, fino ai turisti. Sono migliaia i pellegrini, di ogni fede, che visitano questo luogo che, dal centro del deserto, si pone come una sorta di punto di  riferimento e di condivisione del possibile percorso di speranza e di pace che riguarda una Regione, quella che comprende la Siria e i paesi confinanti, dalle caratteristiche complesse e dalle numerose sfaccettature culturali e religiose.

“Il progetto – conferma Paolo Comoglio direttore del COSV, organizzazione che da anni opera sui temi del dialogo inter-culturale oltre che dello sviluppo sostenibile – permettera al Monastero di Deir Mar Musa di consolidare ancor di piu i rapporti con le popolazioni e le autorita locali. L’obiettivo sara raggiunto proprio garantendo strumenti di sviluppo adatti al contesto locale e rafforzando, attraverso questo lavoro quotidiano, le relazioni tra le comunita, fortificando quindi le radici su cui far crescere piu saldamente il dialogo ed il confronto,  proprio nel cuore di quella che – in molte occasioni – si è rivelata essere una delle aree di maggior tensione tra le culture dell’oriente e dell’occidente”. Come dire “condividi con me il duro lavoro e scoprirai quanto simili e compatibili siamo, al di la dei nostri pregiudizi”: una modalita che ben si addice al rapporto diretto fra realta locali e cooperazione decentrata.

Nabek, 1 giugno 2010

Per informazioni: COSV Milano – 02 2822852 – cosv@enter.it

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *