Militante leghista punta la pistola contro un migrante nella stazione di Milano

Ha litigato con un immigrato e ha tirato fuori la sua pistola per minacciarlo nel mezzo della stazione Centrale di Milano: protagonista dell’episodio, riportato dal Corriere della Sera, è [per conoscere il nome cliccare qui], 51 anni, candidato del centrodestra alle ultime elezioni politiche e poi non eletto, che ha fronteggiato l’immigrato accusandolo di aver precedentemente molestato la compagna e la figlia, appena scese dal treno nella stazione milanese.

Nel tardo pomeriggio di ieri è arrivata in Questura la segnalazione di un uomo con una pistola in mano in stazione e, quando gli agenti della Polfer lo hanno intercettato, l’uomo ha spiegato di aver trovato compagna e figlia sotto choc perché erano state infastidite da un uomo.

A quel punto, è partito alla ricerca del molestatore e ha fronteggiato un immigrato. L’arma è poi risultata regolarmente detenuta e quindi l’uomo rischierà conseguenze solo se l’immigrato presenterà querela.

24 luglio 2018

Fonte: ANSA.it

 

Nota di AmbienteWeb

Una organizzazione che si occupa di “oblio sul web” nel corso di questi ultimi anni ci ha “invitato” più volte ad oscurare il nome del loro assistito, in quanto “Tali notizie, essendo prive di attualità, discreditano l’immagine del nostro cliente.” […] “La ripubblicazione di una notizia già divulgata in un lontano passato può avvalorare una immagine della persona diversa da quella al momento esistente, con lesione della identità personale e della reputazione che alla nuova immagine si accompagna”. (testo tratto dalla lettera di diffida che abbiamo ricevuto).

A noi sempra evidente che sia proprio il protagonista dell’incresciosa vicenda ad essersi rovinato la reputazione con le proprie azioni e che le “richieste all’oblio” non permettono di rifarsi una “verginità”.

Per conoscere il nome del leghista coinvolto in questa vicenda basta cliccare sui seguenti link che riportano la notizia integrale (fin quando sarà disponibile).

Ci scusiamo con i nostri lettori per il disagio, ma siano certi della Vs comprensione. Grazie.

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.