Protesta contro uccisione dei cinghiali. Firma anche tu!

La Polizia provinciale, in una operazione congiunta con il Comune di Roma, ha abbattuto una mamma con 6 cuccioli di cinghiale nonostante le accese proteste degli animalisti accorsi sul posto.

YouAnimal.it ®

Roma, 17 ottobre 2020. La Polizia provinciale, in una operazione congiunta con il Comune di Roma, ha abbattuto una mamma con 6 cuccioli di cinghiale nonostante le accese proteste degli animalisti accorsi sul posto. Gli animali erano stati chiusi nel parco giochi per bambini Mario Moderni, in via della Cava Aurelia, nel quartiere Aurelio.

L’Organizzazione internazionale protezione animali (Oipa) chiede a Roma Capitale e Regione Lazio perché è stato deciso di ucciderli sbrigativamente, invece di salvare la loro vita date le soluzioni alternative che erano state offerte dalle associazioni.

«Attendiamo una risposta, anzitutto dal presidente della Commissione capitolina AmbienteDaniele Diaco, che ha assistito all’anestesia e all’iniezione letale, al sindaco di Roma, Virginia Raggi, e al presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti», dichiara la delegata dell’Oipa di RomaRita Corboli, «Questo scempio è la conseguenza protocollo d’intesa Roma Capitale – Regione Lazio – Città Metropolitana approvato dalla Giunta capitolina il 27 settembre 2019. Questo scempio va contro il sentire della stragrande maggioranza dei cittadini che volevano la famiglia salva in una riserva protetta in cui gli animali avrebbero potuto essere trasferiti una volta anestetizzati. Invece le istituzioni hanno preferito la soluzione più crudele».

L’Oipa invita la cittadinanza a non foraggiare i cinghiali, reato previsto dall’art. 7 della legge statale 221/2015 (punito con l’arresto da due a sei mesi o con un’ammenda alternativa da 516 a 2.065 euro) e, soprattutto, invita le Amministrazioni a risolvere l’annosa emergenza rifiuti: con i cassonetti sempre pieni, i cinghiali si spingono nei centri abitati. Di chi è la colpa, degli animali o delle istituzioni?

Una prima risposta arriva dall’assessore regionale all’Ambiente, Enrica Onorati: «La decisione della telenarcosi e della eutanasia, previste dalla legge nazionale a salvaguardia della tutela e incolumità pubblica che spetta, è bene ricordarlo, al Sindaco, è stata assunta all’unanimità nel tavolo tecnico nato da un protocollo di intesa voluto dal prefetto di Roma per sopperire alle inefficienze dell’amministrazione competente.  Decisione, tra l’altro, comunicata dall’Amministrazione capitolina nella nota del 16 ottobre protocollo 74048, in cui, tra l’altro si dà mandato alla polizia locale di Roma Capitale di predisporre gli atti amministrativi e all’Ufficio Operativo della Direzione Mercati all’Ingrosso di predisporre il mezzo idoneo al trasporto. Nonostante ciò in serata, grazie alla messa a disposizione da parte dell’onorevole Brambilla della sua associazione per il trasferimento degli animali in un luogo sicuro, come Regione abbiamo manifestato la nostra disponibilità a dare in comodato d’uso le gabbie dei Parchi del Lazio al Comune di Roma per permettere il prelievo degli animali. Cosa che comportava un lasso di tempo necessario alla messa a disposizione, poiché le gabbie di RomaNatura, che siede al tavolo, erano impegnate nel contenimento della fauna selvatica nella riserva naturale, come previsto dalla legge. La telefonata si è conclusa con l’impegno di Daniele Diaco di avvertire direttore del Dipartimento Tutela Ambientale del Campodoglio per predisporre il tutto. Ma poi abbiamo appreso tristemente dagli organi di stampa, sia io che l’onorevole Brambilla, dell’avvenuta operazione al giardino».

Per protestare contro il protocollo tra Regione Lazio – Roma Capitale – Area metropolitana di Roma Capitale ↓

Blocco copia-incolla (indirizzi pubblici, ndr):

presidente@regione.lazio.it, segreteria.presidente@regione.lazio.it, gabinetto.giunta@regione.lazio.it, vicepresidenza@regione.lazio.it, assagricolturaeambiente@regione.lazio.it, urp@regione.lazio.it, urpcrl@regione.lazio.it, ufficiostampa@regione.lazio.it, areainformazione@regione.lazio.it, francescaromana.nicastro@comune.roma.it, ld.mun15@comune.roma.it, lasindaca@comune.roma.it, virginia.raggi@comune.roma.it, stefano.castiglione@comune.roma.it, assessorato.ambiente@comune.roma.it, ld.ambiente@comune.roma.it, guido.calzia@comune.roma.it, marcello.visca@comune.roma.it, segreteriasindaco@cittametropolitanaroma.gov.it, vicesindaco@cittametropolitanaroma.gov.it, t.zotta@cittametropolitanaroma.gov.it, info@cittametropolitanaroma.gov.it, direzione.generale@aslroma1.it, daniele.diaco@comune.roma.it, segreteriaufficiostampa@comune.roma.it

Lettera-tipo:

Esprimo il mio profondo dissenso nei confronti della condanna a morte dei cinghiali a Roma.
Si è scelta la via più semplice e sanguinaria, senza considerare metodi incruenti alternativi alle uccisioni per il contenimento numerico. Non è tardi per ripensarci, per bloccare questa crudeltà.
Facciamo un appello alla civiltà e vi chiediamo, in futuro, di fare scelte rispettose dell’ambiente e della vita, anche considerando l’emergenza sanitaria che stiamo vivendo e dovrebbe averci insegnato qualcosa. Diversamente, sarebbe un mondo senza speranza.

Firma, città

 

Birdgardening. Una pubblicazione che spiega come iniziare

Mangiatoie per uccelli. Aiutiamo gli uccelli selvatici durante l’inverno è una preziosa pubblicazione, liberamente scaricabile, che illustra come costruire diversi tipi di mangiatoia e cosa offrire ai piccoli amici con le ali. Con l’arrivo dell’inverno molte specie di uccelli saranno già migrate verso paesi più caldi ed accoglienti, mentre altre arriveranno qui da noi dai […]

.

Leggi tutto

 

Taglia coda e orecchie al cane, condannato a 8 mesi

Controlli delle guardie zoofile Oipa in tutt’Italia nell’operazione Dirty Beauty Un romano proprietario di un dobermann, denunciato dalle guardie zoofile dell’Organizzazione internazionale protezione animali (Oipa) di Roma, è stato condannato a  otto mesi di reclusione e al pagamento delle spese processuali per aver fatto tagliare coda e orecchie al proprio cane per motivi “estetici”. La denuncia è […]

.

Leggi tutto

 

Crostacei vivi sul giaccio? E’ un maltrattamento da denunciare

La vendita di aragoste, astici e altri crostacei non può avvenire esponendo gli animali su ghiaccio e con le chele legate. Lo afferma anche il Ministero della Salute in un documento medico-scientifico redatto dal suo Centro di Referenza Nazionale per il Benessere degli Animali, intitolato “Sofferenza di aragoste e astici vivi con chele legate e su […]

.

Leggi tutto

 

Circo con animali, spiega a tutti cos’è. I materiali

Foto © William Hong / Reuters Circo con gli animali: se lo conosci lo eviti BASTA CON I CIRCHI CON ANIMALI! SPIEGA A TUTTI COME VENGONO TENUTI GLI ANIMALI. INFORMAZIONE E BOICOTTAGGIO! – Materiali Oipa → http://www.oipa.org/italia/circhi2/ → https://www.oipa.org/italia/circo-qualefuturo/ – Materiali Lav → www.lav.it/cosa-facciamo/animali-e-spettacoli/circhi – Materiali AgireOra → http://www.agireora.org/info/circhi.html

.

Leggi tutto

 

Il ministro Costa a Fugatti: “Liberi gli orsi del Casteller”

Il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, lancia un appello al presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, per la libertà degli orsi del Trentino detenuti al Casteller. L’appello è arrivato attraverso un video indirizzato al meeting online organizzato dall’Oipa di Trento che si è svolto ieri sera coordinato da Ornella Dorigatti, delegata trentina dell’associazione. All’incontro […]

.

Leggi tutto

 

Birdgardening. Dal barattolo alla mangiatoia

Un modo utile per riciclare i barattoli di latta? Eccolo qui. Una lattina ben lavata, aperta sopra e sotto, appesa ai rami di un albero con un nastro e riempita di mangime farà la felicità degli uccelli selvatici del circondario! I piccoli volatili, in cambio, vi doneranno la loro presenza. Questo modello di mangiatoia è a […]

.

Leggi tutto

 

Stop del Consiglio di Stato alla sperimentazione sui macachi

Il Consiglio di Stato ha sospeso la sperimentazione sui macachi prevista nell’ambito del progetto europeo Light-Up e affida “una approfondita verificazione a due illustri scienziati”. Questa la decisione presa relativamente allo studio che vedeva coinvolti due atenei italiani e che – dopo i ricorsi di associazioni animaliste – ha avuto già uno stop cautelare da parte del […]

.

Leggi tutto

 

Lista rossa degli uccelli in Italia. 67 specie a rischio estinzione

Nel 2012 le specie a rischio erano 76. Cala il rischio, ma aumenta la minaccia dovuta ai cambiamenti climatici. Dieci le specie di uccelli in Italia che attualmente sono classificate come in pericolo critico In Italia sono 67 le specie di uccelli a rischio estinzione, 10 in pericolo critico. Nel 2012, nella precedente rilevazione, erano 76 le specie […]

.

Leggi tutto

 

Soffocare. La lenta agonia dei pesci che finiscono nel piatto

La terribile agonia che i pesci sono costretti a subire a causa della pesca intensiva praticata con le reti a strascico testimoniata dal reportage di Animal Equality a largo delle coste sarde. Le immagini sono state realizzate da un “infiltrato” su un peschereccio sardo in azione al largo delle coste dell’isola. Presi con le reti a strascico, i pesci scaricati a bordo […]

.

Leggi tutto

 

Amici per sempre, la banca del sangue per animali

La banca del sangue per cani e gatti di “Amici per sempre” di Roma si occupa della raccolta e della conservazione del sangue e del suo utilizzo a scopo terapeutico tramite un programma volontario di donazione. La terapia trasfusionale permette di salvare animali in situazioni di grave emergenza e, in alcuni casi, rappresenta un rimedio […]

.

Leggi tutto

 

Orsi detenuti. Oipa chiede il sequestro del Casteller

Comparotto: «La nostra richiesta vuole scongiurare l’ipotesi di ulteriori catture e reclusioni di plantigradi e chiede la liberazione dei tre orsi attualmente imprigionati in cubicoli di cemento di pochi metri quadrati» L’Organizzazione internazionale protezione animali (Oipa) ha presentato alla Procura della Repubblica di Trento istanza di sequestro preventivo del Centro faunistico della Provincia Autonoma di Trento “Casteller” per inidoneità della […]

.

Leggi tutto

 

San Francesco e il lupo

“I fioretti di San Francesco”, capitolo XXI  Al tempo in cui San Francesco abitava nella città di Gubbio, nella campagna circostante apparve un lupo terribile e feroce che divorava tutti gli animali. Gli abitati della città erano talmente terrorizzati, che più nessuno osava uscire dalla città. Decisero quindi di armarsi e iniziare la caccia al lupo. San Francesco, […]

.

Leggi tutto

 

Orsi detenuti al Casteller. La relazione shock degli esperti

Secondo la relazione sul sopralluogo svolto il 14 settembre scorso dalla delegazione di esperti inviata dal Ministero dell’Ambiente nel recinto del Casteller a Trento, dove sono reclusi gli orsi M49, M57 e DJ3 a seguito delle ordinanze del presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, agli animali vengono somministrati anche psicofarmaci. I tre orsi sono rinchiusi separatamente […]

.

Leggi tutto

 

Francia: via gli animali dai circhi e gli allevamenti da pelliccia

Le esibizioni di animali selvatici nei circhi saranno gradualmente vietate in Francia, così come la riproduzione e l’introduzione di nuove orche e delfini nei tre grandi acquari del Paese: lo ha annunciato il ministro per la Transizione ecologica, Barbara Pompili. Il ministro, che ha presentato una serie di misure sul “benessere della fauna selvaggia in […]

.

Leggi tutto
--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi