La “minaccia russa” alla Finlandia è solo un’invenzione dei media occidentali

‎‎Molto rumore è stato fatto nei media mainstream occidentali (MSM) guidati dagli Stati Uniti sulla presunta “minaccia” che la Russia pone alla vicina Finlandia, che è la base ufficiale su cui ha chiesto di aderire alla NATO. Questo è sempre stato un falso pretesto, però, poiché anche l’ambasciatore di quel paese presso il blocco ‎‎ha ammesso alla CNN alla‎‎ fine di maggio di non aver visto alcuna “minaccia militare diretta” da Mosca dopo che Helsinki ha preso la sua fatidica decisione. Tuttavia, la narrazione continuava a essere spinta al pubblico occidentale che questa ex parte dell’Impero russo era a rischio di essere “invasa” in qualsiasi momento.‎

‎Ed ecco, nientemeno che il primo ministro finlandese Sanna Marin stessa ha appena screditato quella percezione fabbricata artificialmente dopo che ‎‎ sono ‎‎trapelati due video‎‎ della sua festa selvaggia un sabato sera mentre avrebbe dovuto essere ufficialmente in servizio. Non solo è apparsa ubriaca, ma un uomo misterioso che non è suo marito è stato anche filmato mentre ballava intimamente con lei, per non parlare del fatto che alcuni di quelli intorno a lei sono stati sentiti usare lo slang finlandese che si riferisce alla cocaina. La risposta di Marin ‎‎ è stata difendere il suo diritto a una serata fuori, negare di aver fatto qualcosa di appropriato e sottoporsi a un test antidroga i cui risultati saranno resi noti più tardi la prossima settimana, anche se esistono test che forniscono facilmente risultati quasi istantanei.‎

‎Senza toccare la sua scandalosa vita personale e le speculazioni sullo stato del suo matrimonio dopo che l’uomo misterioso con cui è stata filmata sembrava baciarle il collo mentre suo marito era presumibilmente seduto a casa quella notte con la loro figlia di quattro anni, il filmato recentemente trapelato dimostra che certamente non considera la Russia una “minaccia”. Se avesse qualche seria preoccupazione per il vicino orientale molto più grande del suo paese, non si metterebbe mai in una posizione in cui non potrebbe rispondere immediatamente allo scenario peggiore che il MSM ha pubblicizzato per quasi l’ultimo semestre, né si sarebbe mai intossicata e quindi incapace di reagire correttamente in quell’evento improvviso.‎

‎I video controversi di Marin arrivano anche poco dopo uno ‎‎scandalo relativamente più mite‎‎ in Germania che era comunque simile nello spirito. Due ministri tedeschi hanno visitato Kiev alla fine del mese scorso, dove hanno scattato una foto con il sindaco della città e l’ambasciatore del loro paese in Ucraina mentre festeggiavano con champagne. I critici li hanno rimproverati per essersi comportati in modo così spensierato in quello che il MSM ha incessantemente cercato di convincere tutti è presumibilmente la peggiore zona di conflitto del mondo dalla seconda guerra mondiale. Il risultato di quello scandalo è che ha completamente screditato le affermazioni secondo cui tutti a Kiev vivono nella paura dei missili russi quando la realtà è che la vita di tutti i giorni è tornata lì mesi fa dopo solo una brevissima pausa.‎

‎Nel loro insieme, i video del primo ministro finlandese e la foto dei ministri tedeschi mostrano che la cosiddetta “minaccia russa” non è altro che una manipolazione mediatica che oggettivamente non esiste altrimenti quei funzionari di spicco non sarebbero mai stati sorpresi a rilassarsi così casualmente di fronte a un presunto complotto di “invasione russa” e una “pioggia ininterrotta di missili russi” rispettivamente. Abbastanza chiaramente, se il primo ministro finlandese si sente abbastanza a suo agio a festeggiare selvaggiamente un sabato sera con uomini misteriosi e persone che parlano di cocaina in sua presenza poco dopo che due ministri tedeschi si sono goduti un pranzo con champagne amichevole a Kiev, allora la Russia ovviamente non è la “minaccia” che il MSM la interpreta.‎

Andrew Korybko

19/08/2022

The Finnish Prime Minister’s Party Videos Prove That She Doesn’t Consider Russia A Threat (substack.com)

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi