[Superando] Rodolfo Cattani, una vita spesa per i diritti delle persone con disabilità

Persona cieca dalla nascita, Rodolfo Cattani, scomparso oggi a 81 anni, ha speso gran parte della propria vita in difesa dei diritti delle persone cieche e ipovedenti e in generale di tutte le persone con disabilità. Già a lungo direttore generale della Biblioteca Italiana per i Ciechi Regina Msrgherita di Monza, ha ricoperto varie cariche, sia in sede nazionale che locale, all’interno dell’UICI, impegnandosi inoltre anche in àmbito internazionale, con il Forum Europeo sulla Disabilità, l’Unione Mondiale dei Ciechi e l’Unione Europea dei Ciechi di cui era tuttora il Presidente
(continua…)

Le persone con Anderson-Fabry e le loro famiglie: incontrarsi dopo tre anni
Dopo l’annullamento causa Covid nel 2020 e 2021, tornerà il 10 e 11 settembre in presenza a Firenze il tradizionale appuntamento del Meeting Nazionale Pazienti e Famiglie Fabry, promosso dall’AIAF (Associazione Italiana Anderson-Fabry), impegnata sul fronte di questa rara patologia genetica caratterizzata da un accumulo di particolari grassi in varie cellule dell’organismo. Più ancora che in passato, dunque, sarà una preziosa occasione d’incontro e un importante momento di aggiornamento sulle buone pratiche per la gestione della malattia, nonché sulla ricerca clinica, genetica e farmacologica
(continua…)

Servizio Civile obbligatorio? Meglio renderlo davvero universale!
«Perché i partiti non si impegnano semplicemente a potenziare il Servizio Civile Universale e a stabilizzarne i fondi, garantendo finalmente l’esperienza ad almeno 100.000 giovani ogni anno?»: lo dichiara in una nota Laura Milani, presidente della CNESC (Conferenza Nazionale Enti Servizio Civile), commentando quello che la stessa CNESC definisce come «un gran vociare confuso sul ritorno alla leva e a un servizio militare e civile obbligatorio, ma con poche tracce nei programmi dei vari partiti»
(continua…)

Molto spazio anche per la disabilità nell’Agenda di UNICEF alle forze politiche
«Chiediamo di fornire ai bambini con disabilità pari opportunità rispetto ai coetanei, in tutti i contesti di vita quotidiana e di consultare le persone con disabilità, inclusi i minorenni, quando si forniscono servizi inclusivi, oltre a un’istruzione equa e di qualità»: è uno dei passaggi dedicati alla disabilità, presenti nel documento di proposta “Le cose da fare: Agenda 2022-2027 per l’infanzia e l’adolescenza”, che UNICEF Italia sottoporrà ai partiti candidati alle elezioni politiche, oltre a proporre in parallelo da domani, 9 settembre, un sondaggio rivolto ai giovani dai 14 ai 30 anni
(continua…)

Garantire il voto supportato anche alle persone con disabilità intellettive
«Ad oggi – denunciano dall’ANFFAS – la possibilità di avere un accompagnatore nella cabina elettorale è riservata solo a chi ha un’impossibilità fisica o visiva, ciò che precluderebbe il diritto di voto alle persone con disabilità intellettive che, se prive di disabilità fisiche visibili, potrebbero comunque necessitare di un adeguato supporto». Di fronte a tale situazione, già sottolineata a suo tempo, la stessa ANFFAS chiede «di modificare al più presto il sistema giuridico-normativo, garantendo realmente a tutte le persone con disabilità il diritto ad un “processo decisionale supportato”»
(continua…)

Disability manager e mondo del lavoro: un corso a Milano
«Fornire gli strumenti operativi e culturali affinché si realizzi una visione unitaria e coordinata delle competenze necessarie per migliorare la qualità e l’efficacia delle politiche di inserimento al lavoro delle persone con disabilità»: è l’obiettivo della nuova edizione del Corso Executive “Disability manager e mondo del lavoro”, promosso dal Centro di Ateneo di Bioetica e Scienze della Vita e dal CrifipAB dell’Università Cattolica di Milano, in collaborazione con la Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta del capoluogo lombardo. Le iscrizioni saranno aperte fino al 25 settembre
(continua…)

Sempre più critica la situazione per i pazienti neuromuscolari in Sicilia
«Ci associamo alla resistenza opposta dalle diverse Associazioni di tutela dei pazienti neuromuscolari di Palermo e altre Province della Sicilia, contro la decisione di mettere in disarmo il Centro di Riferimento Regionale Tonino Finocchio, che da quasi trent’anni, presso l’Ospedale Cervello di Palermo, garantisce l’assistenza di tali pazienti con particolare riferimento agli aspetti critici di tipo respiratorio. Questo tanto più dopo la chiusura del Centro NEMO di Messina»: lo dichiarano le Associazioni siciliane Ufficio Nazionale del Garante della persona disabile, Aquile di Palermo e Dodò
(continua…)

Una gita a Venezia, desiderata, realizzata e pienamente goduta
«Dopo un lungo periodo di chiusura a causa della pandemia – scrive Fabio Della Pietra della Cooperativa Sociale friulana Itaca -, anche la sola realizzazione di una gita a Venezia, in un contesto di viabilità non semplice, per due persone del Centro Residenziale Handicap Gravi Gravissimi di Sacile da noi gestito, rinforza sempre più il nostro operato, che è quello di promuovere progetti incentrati sulle aspirazioni e sui desideri personali, orientandoci significativamente al raggiungimento di obiettivi rilevanti per la Qualità della Vita delle Persone di cui ci prendiamo cura»
(continua…)

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi