Ryabkov (Russia): “Gli USA si oppongono al referendum perchè vogliono decidere essi stessi il futuro delle popolazioni liberate”

MOSCA, 26 settembre. /TASS/.

Gli Stati Uniti negano una visione alternativa sui referendum, replicano le minacce – Alto diplomatico russo – Politica e diplomazia russa – TASS

 

Gli Stati Uniti negano qualsiasi visione alternativa della situazione nelle Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk, così come nelle regioni di Zaporozhye e Kherson, dove si tengono referendum sull’adesione alla Russia, e replicano solo le minacce, ha detto il vice ministro degli Esteri russo Sergey Ryabkov durante una trasmissione televisiva di Channel One lunedì.

“Gli Stati Uniti hanno precedentemente negato e continuano a negare qualsiasi visione alternativa e un approccio diverso alle situazioni, anche nei territori in cui i referendum sulla questione più importante, la fatidica questione (dell’adesione alla Russia – TASS) continuano a svolgersi”, ha detto. “Loro [gli Stati Uniti] continuano a ordinare a tutte le persone che vivono in questi territori, a coloro che prendono decisioni direttamente basate sulla propria comprensione, dove vivere, come vivere, cosa fare, come organizzare la loro esistenza normale, garantita una vita sicura e prospera”, ha osservato l’alto diplomatico, “Ordinano il contrario di quanto le persone vogliono” .

I referendum sull’adesione alla Russia sono iniziati nelle Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk e nelle aree liberate delle regioni di Kherson e Zaporozhye il 23 settembre. Le votazioni proseguiranno fino al 27 settembre. Per motivi di sicurezza, durante i primi quattro giorni, le votazioni non si svolgono nei seggi elettorali, ma nei quartieri e nelle case dei residenti.

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi