Fulvio Grimaldi: “Dopo il 25 Settembre: Chi siamo, dove andiamo, con chi”

Fulvio Grimaldi – 2 Ottobre 2022

MONDOCANE: DOPO IL 25 SETTEMBRE: CHI SIAMO, DOVE ANDIAMO, CON CHI (fulviogrimaldi.blogspot.com)

 

Intervista video di Leonardo Rosi al sottoscritto Fulvio Grimaldi, in due parti: la prima sulle recenti elezioni, come ci siamo arrivati, come ne siamo usciti, quali vie dovremmo ora percorrere, chi è al nostro fianco, chi è contro di noi. La seconda tratta di geopolitica e congiunge l’11 settembre 2001 con gli attentati ai gasdotti nel Baltico, per trarne una visione della situazione che disintegri l’apparato menzognero e manipolatorio dell’informazione generalista. A seguire, questo documento sulla situazione attuale e sui compiti a venire dell’opposizione di sistema, al quale, chi vorrà, potrà dare la sua adesione.

DOCUMENTO DEI “NUOVI” (E UN BEL PO’ ANTICHI) DI ISP

che sottoponiamo, per l’adesione, ai candidati, militanti e partecipanti a vario titolo che, nelle elezioni politiche del 25 settembre 2022, hanno contribuito a far vivere ISP

Noi, pur non appartenendo ognuno formalmente ad alcuna organizzazione politica, abbiamo partecipato alla campagna elettorale di ISP e ci siamo spesi, presentandoci direttamente nella lista, o indirettamente esprimendo il nostro appoggio in tutte le occasioni pubbliche in cui siamo intervenuti, come si dice in maniera grossolana, mettendoci la faccia, convinti come eravamo e, a maggior ragione oggi lo siamo, della assoluta necessità di costruire, attraverso ISP, l’unico soggetto politico che possa essere un argine credibile all’avvento della nuova era del transumanesimo.

Il compito è immane, senza dubbio superiore alle nostre forze presenti e alle nostre effettive possibilità, ma abbiamo guadagnato in questa tornata elettorale credibilità, interesse e impegno da parte di quel popolo che non ci sta e che crede in quell’alternativa realistica che noi rappresentiamo per loro.

Proprio per questo riteniamo assolutamente imprescindibile continuare il nostro percorso che si è rivelato accidentato (a causa di molteplici fattori), ma vincente. La strada è lunga ma praticabile, se non ci lasceremo travolgere o sviare dalle sirene delle vecchie appartenenze.

ISP è una novità; per questo il nostro vantaggio sulle altre organizzazioni politiche è enorme. Abbiamo una grossa responsabilità di fronte alle centinaia di migliaia di votanti che hanno creduto in noi, anche perchè fautori di un percorso unitario ed ecumenico.

Il nostro programma si è rivelato uno strumento eccezionale, convincente e aperto a tutti. Approfondiamolo, assieme a quelli che hanno lavorato alla costruzione del partito, apportando un contributo non solo politico e di impegno morale, ma anche di affetto, di stima e di profonda intesa.

Continuiamo nel progetto che abbiamo costruito insieme, non permettiamo che, disuniti, si corra il rischio di essere considerati da chi ha creduto in noi, opportunisti che hanno parlato di unità a scopo puramente elettorale. Continuiamo a essere cardine di un percorso che può essere vincente nelle prove durissime a cui saremo tutti sottoposti.

Uniti si vince, divisi e dispersi il nemico trionfa:

Fulvio Grimaldi, Sandra Paganini

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi