Roma, AMA dovrà assumere lavoratori derattizzazione

Il Tribunale di Roma ha oggi riconosciuto l’illecita interposizione di manodopera da parte di AMA nei confronti dei dipendenti dalle ditte che gestivano in appalto il servizio di derattizzazione e disinfestazione ed obbliga l’azienda ad assumere i lavoratori e inserendoli nel suo organico.

 

COMUNICATO STAMPA

 

AMA: TRIBUNALE OBBLIGA AZIENDA AD ASSUMERE I LAVORATORI

DELL’APPALTO DI DERATTIZZAZIONE

Pascucci (USB), grande soddisfazione. Ora basta esternalizzazioni

 

 

Il Tribunale di Roma, Sezione Lavoro, con sentenza n. 2903/2016 ha oggi riconosciuto l’illecita interposizione di manodopera da parte di AMA nei confronti dei dipendenti dalle ditte che gestivano in appalto il servizio di derattizzazione e disinfestazione ed obbliga l’azienda ad assumere i lavoratori e inserendoli nel suo organico.

“La sentenza di oggi è il completamento di una lunga lotta, condotta con determinazione insieme all’USB dai lavoratori dell’appalto AMA, che continuerà fino alla riassunzione di tutti gli operai coinvolti”, è il commento di Maria Teresa Pascucci, della Federazione USB di Roma e Lazio.

“La soddisfazione per l’esito di questa vertenza è grande – evidenzia la sindacalista – prima di tutto perché si garantisce continuità occupazionale a tutti quegli operai ai quali era stato interrotto il rapporto di lavoro dal mese di novembre, malgrado l’emergenza topi e gabbiani nella capitale. Inoltre questa sentenza rappresenta la risposta al fenomeno delle esternalizzazioni, drammaticamente diffuso nelle aziende di servizi, spesso utilizzato per reclutare quella manodopera necessaria all’ordinario funzionamento e che le leggi di stabilità impediscono di assumere direttamente”.

“Anche attraverso l’internalizzazione degli appalti e l’aumento dell’occupazione si realizzano il taglio agli sprechi, il miglioramento dei servizi e la lotta alle privatizzazioni, all’AMA come nelle altre aziende pubbliche. Di tutto questo discuteremo nella grande assemblea nazionale USB ‘VOGLIO LAVORO E STATO SOCIALE’, che il 3 aprile prossimo si terrà a Milano all’interno della Giornata mondiale contro le privatizzazioni, indetta dal Sindacato Internazionale dei  Lavoratori Pubblici (TUI PS&A) della FSM/WFTU”, conclude Pascucci.

Roma, 30 marzo 2016

Ufficio Stampa USB

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *