Molti cittadini con disabilità vorrebbero votare, ma non potranno ancora farlo

Nello scorso mese di marzo, il CESE ha reso pubblica la relazione informativa intitolata “La realtà del diritto di voto delle persone con disabilità alle Elezioni del Parlamento Europeo”, dalla quale emerge che milioni di persone con disabilità non potranno esprimere il loro voto alle prossime Elezioni Europee.

 

Segnaliamo la pubblicazione in Superando.it dei seguenti articoli

Molti cittadini con disabilità vorrebbero votare, ma non potranno ancora farlo

Nello scorso mese di marzo, il CESE (Comitato Economico e Sociale Europeo) – fondamentale organo consultivo della Commissione Europea – ha reso pubblica la relazione informativa intitolata “La realtà del diritto di voto delle persone con disabilità alle Elezioni del Parlamento Europeo”, dalla quale emerge che, nonostante i numerosi atti giuridici vincolanti che nell’Unione Europea tutelano i diritti delle persone con disabilità, milioni di esse non potranno esprimere il loro voto alle prossime Elezioni Europee di fine maggio o quanto meno potrebbero incontrare difficoltà a farlo
(continua…)

I diversi modi in cui si può leggere
«Gli ospiti leggeranno alcuni brani di opere da noi rese accessibili in modalità diverse: su carta e digitale, ingrandendo i caratteri, utilizzando il display Braille e la sintesi vocale, permettendo alle parole di prendere forma nell’oscurità. Le parole lette, toccate, ascoltate caratterizzeranno un’esperienza emozionante, che avvicinerà il pubblico al mondo dell’accessibilità e farà conoscere i diversi modi in cui si può leggere»: così la Fondazione LIA (Libri Italiani Accessibili) presenta il nuovo Reading al buio, organizzato con alcuni illustri ospiti. per domani, 18 aprile, a Milano
(continua…)

Ai tempi in cui nascondevo la mia laurea…
«Perché – scrive Daniele Regolo – dovremmo mortificare il nostro curriculum vitae, togliendo ad esempio una laurea, quando di solito si cerca di valorizzarlo in ogni modo, talora perfino esibendo competenze o esperienze non del tutto vere? Perché la persona con disabilità deve uscire ancor più indebolita di quanto sia nella realtà? È un fenomeno del tutto dannoso, per i candidati così come per le aziende, passando anche per gli addetti ai lavori, che si spera possa presto venire meno»
(continua…)

Un servizio in più per chi visita Firenze in carrozzina
Qual è l’itinerario migliore da percorrere per arrivare in una determinata chiesa di Firenze? Entrerò museo con la mia carrozzina? Dove posso trovare i servizi accessibili di cui ho bisogno? A queste domande vuole rispondere “Passepartour”, kit composto da quattro guide con itinerari storici-artistici e da una mappa del centro storico con le aree accessibili, realizzato dal Comune di Firenze in collaborazione con la startup Kinoa, per andare incontro alla necessità di un’informazione mirata sui percorsi ideali da seguire per le persone con disabilità motoria
(continua…)

Vogliamo donare la vista (e la vita) a due milioni e mezzo di nepalesi
Nello Stato asiatico del Nepal vivono 26 milioni di persone, 95.000 delle quali sono cieche o ipovedenti (30.000 bambini), a fronte di soli 300 oculisti presenti nel Paese. In tale situazione è già dal 1983 che CBM – l’organizzazione umanitaria internazionale impegnata nella cura e nella prevenzione della cecità e disabilità evitabile nei Paesi del Sud del mondo – sostiene il programma di servizi oculistici “EREC-P”, che solo nell’ultimo anno ha fornito visite e cure a oltre un milione di persone e per sostenere il quale è stata lanciata una campagna attiva sino alla fine di aprile
(continua…)

Prosegue ”Cinema senza Barriere®”, con “Il colore nascosto delle cose”
Prosegue felicemente a Milano la tredicesima edizione della rassegna “Cinema senza Barriere®”, progetto che garantisce concretamente il diritto di chiunque di andare al cinema, persone non udenti e non vedenti incluse. L’appuntamento, per la serata di oggi, 17 aprile, è con “Il colore nascosto delle cose”, film di Silvio Soldini che racconta la storia d’amore tra una combattiva donna non vedente e un pubblicitario (vedente) in carriera
(continua…)

Una Circolare dell’INPS sui congedi retribuiti
Non rilevantissima, ma pur degna di nota, è una novità riguardante la concessione dei congedi biennali retribuiti riconosciuti ai lavoratori che assistono le persone con disabilità. Essa deriva da una recente Circolare con cui l’INPS ha recepito una Sentenza della Corte Costituzionale, e stabilisce che possa ottenere i congedi anche uno dei figli non ancora conviventi con la persona disabile in situazione di gravità, ferma restando la condizione che non vi siano altri parenti conviventi. L’indicazione vale, almeno per ora, solo per i dipendenti del settore privato
(continua…)

“I libri per tutti”: un buon punto di partenza
«Comunicare – scrive Simona Petaccia – è un bisogno e un diritto, non un desiderio o un dono, e deve esserlo anche quando una disabilità cognitiva, sensoriale o motoria ostacola i movimenti del corpo, le espressioni del viso, l’uso della voce, la capacità di scrittura o di lettura. Ecco perché è apprezzabile la nascita dei “Libri per tutti”, progetto proposto dalla Fondazione Paideia di Torino, in collaborazione con quattro importanti gruppi editoriali, che prevede la pubblicazione di volumi in CAA (Comunicazione Aumentativa e Alternativa)»
(continua…)

Superando.it

 

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.