[Superando] Il riconoscimento delle differenze nella scuola non c’è nei programmi elettorali

«Il tema del riconoscimento delle differenze e di un approccio educativo attento alle diversità è praticamente assente dai programmi elettorali delle principali forze politiche. E invece facilitare inclusione, equità e pari opportunità è esplicitamente previsto dall’“Obiettivo 4” (“Istruzione di qualità”) dell’Agenda ONU 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, nonché dalle varie indicazioni nazionali e dagli atti di indirizzo del Ministero dell’Istruzione»: lo sottolineano dal Centro Studi Erickson, all’interno di un’ampia analisi sui temi riguardanti la scuola nei vari programmi elettorali
(continua…)

Sempre più visibile la rete che dà lavoro a persone con disabilità intellettiva
La rete europea “Valueable”, di cui è capofila l’AIPD e che garantisce l’inclusione lavorativa delle persone con disabilità intellettiva nel settore dell’ospitalità, è stata selezionata tra i dieci progetti finalisti della “Social Entrepreneurship in Tourism Competition 2022”, la prima competizione mondiale incentrata sull’innovazione sociale e l’imprenditorialità nel turismo, «una grande opportunità – dicono dall’AIPD – per crescere ancora, incontrando esperti e attori del mondo del turismo e dell’ospitalità che ogni giorno lavorano per rendere questo settore più inclusivo e sostenibile»
(continua…)

“Lavoratori fragili” ancora in presenza nel settore privato
Il “Decreto Aiuti bis” ha prorogato fino al 31 dicembre lo “smart working” (“lavoro agile”), per i cosiddetti “lavoratori fragili”, «ma nelle aziende private – sottolinea una Lettrice – questi lavoratori hanno dovuto rientrare in presenza sin dal 1° agosto e tuttora devono continuare a farlo, finché quel Decreto non arriverà in Gazzetta Ufficiale. Per loro, però, non è più garantita alcuna tutela della salute e della sicurezza, dal momento che l’utilizzo di mascherine e il distanziamento sono ormai un lontano ricordo all’interno dei luoghi di lavoro»
(continua…)

Sostegni anche agli enti che gestiscono servizi rivolti alla disabilità
Favore viene espresso dal Forum del Terzo Settore e dalla Federazione FISH, per le dichiarazioni della ministra per le Disabilità Stefani, riguardanti un fondo di 120 milioni di euro, nel “Decreto Aiuti ter”, per aiutare gli enti che gestiscono servizi per la disabilità a sostenere i costi dell’energia. Nei giorni scorsi sia il Forum che la FISH avevano lamentato la mancanza di ristori nel “Decreto Aiuti bis”, per le realtà non profit che gestiscono, ad esempio, i servizi di assistenza residenziale, i trasporti sociali e sanitari, o che si prendono cura delle persone anziane e con disabilità
(continua…)

Una “cordata” di persone al lavoro sulla SLA
Una cordata di alpinisti in arrampicata invita al seminario “SoloLavorandoAssieme”, in programma domani, 17 settembre, a Trento, alla vigilia della Giornata Nazionale della SLA, promossa dall’AISLA. Si tratterà di un incontro aperto alla cittadinanza, voluto con forza dagli stessi ricercatori e ricercatrici trentini, insieme alla Fondazione ARISLA, all’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari e al Centro Clinico NEMO di Trento, per parlare soprattutto dell’importanza di investire in ricerca e delle collaborazioni che stanno dando buoni frutti su più fronti a livello locale
(continua…)

I servizi per persone adulte con disabilità: tutti coloro che ne parlano
Libri, newsletter, riviste, centri di documentazione, biblioteche specializzate, linee guida: le varie risorse disponibili sul tema dei servizi sociosanitari per persone con disabilità adulte, ricordando, come scrive Andrea Pancaldi, che «nella pubblicistica degli ultimi vent’anni questa materia ha fatto registrare la pubblicazione di varie trattazioni dedicate al “diventare adulti”, ma una scarsa riflessione in termini di dibattito e ricerca sull’evoluzione dei servizi stessi, che pure, in qualche misura, è avvenuta»
(continua…)

Persone con disabilità: non più “protezione”, ma diritti umani, civili e sociali
«Vogliamo obbligare chi andrà al governo del Paese a combattere l’abbandono, a bandire la segregazione, a dare concretezza all’uguaglianza delle opportunità e all’inclusione sociale delle persone con disabilità»: lo dicono dalla Federazione FISH, che in vista delle elezioni del 25 settembre, ha elaborato un documento-appello rivolto a tutte le forze politiche, chiedendo «un vero e proprio contratto con l’intero movimento associativo delle persone con disabilità e delle loro famiglie» e ricordando che «ancora troppo spesso, ad oggi, la disabilità è tutelata solo a parole»
(continua…)

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi