Maria Zakharova (Russia) critica il discorso di Biden alle Nazioni Unite

MOSCA, 22 settembre. /TASS/.

Il diplomatico russo critica il discorso di Biden alle Nazioni Unite – Russian Politics & Diplomacy – TASS

 

La portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha attaccato il discorso del presidente degli Stati Uniti Joe Biden alla 77a sessione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite, dove ha citato erroneamente il presidente russo Vladimir Putin.

“Per quanto riguarda il discorso del presidente degli Stati Uniti, penso che sia stato assolutamente sconveniente come è iniziato e come è diventato mainstream, dal momento che è stato incorniciato in tutto il nostro paese. Il fatto è che ha iniziato citando presumibilmente il presidente russo. Ha attribuito osservazioni al presidente russo che il nostro paese stava minacciando il mondo con armi nucleari “, ha detto al canale televisivo Soloviev Live giovedì.

Il diplomatico ha osservato che tale posizione era un “legame propagandistico, inflitto alla società nonostante ciò che è stato effettivamente detto”. “E, sfortunatamente, questo è proprio il modo in cui questa posizione viene nuovamente presentata nei media occidentali. E il presidente degli Stati Uniti ha appena riaffermato ciò che viene girato nei media statunitensi “, ha aggiunto.

In precedenza, Biden ha insistito sul fatto che Mosca ha fatto “palesi minacce nucleari contro l’Europa” e ha mostrato “uno sconsiderato disprezzo per le responsabilità del regime di non proliferazione”. Detto questo, ha affermato che “una guerra nucleare non può essere vinta e non deve mai essere combattuta”. Inoltre, Biden ha promesso che gli Stati Uniti erano pronti ad adottare “misure critiche di controllo degli armamenti” indipendentemente dalla situazione globale.

Il 21 settembre, il presidente russo Vladimir Putin ha sostenuto una proposta del Ministero della Difesa e dello Stato Maggiore su una mobilitazione parziale a livello nazionale e ha firmato il relativo decreto. Ha sottolineato in un discorso televisivo alla nazione che la linea di contatto nella zona dell’operazione militare speciale della Russia si estende “oltre 1.000 chilometri di lunghezza” e che le forze alleate stavano combattendo “non solo contro le unità neonaziste, ma in realtà contro l’intera macchina da guerra dell’Occidente collettivo”, che minacciava l’esistenza stessa della Russia. Putin ha anche sottolineato che la Russia è pronta a usare tutti i mezzi possibili per difendere la sua integrità territoriale e il suo popolo.

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi