Il Cremlino: “L’Occidente non ha alcun diritto legale di istituire tribunali per perseguire la Russia”

RT – 01/12/2022

Il Cremlino risponde alle chiamate del tribunale – RT Russia ed ex Unione Sovietica

 

L’Occidente non ha il diritto legale di istituire tribunali per indagare e perseguire la Russia per la sua condotta in Ucraina, ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.

“Per quanto riguarda i tentativi di avviare una sorta di tribunale, sarebbero illegittimi”, Peskov ha detto ai giornalisti giovedì, aggiungendo che qualsiasi organismo del genere sarebbe “respinto e condannato” da Mosca.

Nel suo discorso di mercoledì, la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha proposto di creare un tribunale speciale sostenuto dalle Nazioni Unite per indagare su quelli che ha descritto come “orribili crimini” della Russia in Ucraina. Il capo dell’UE ha affermato di essere pronta a lavorare per ottenere “il più ampio sostegno internazionale possibile” per un tale tribunale.

Suggerimenti simili sono stati fatti da altri funzionari occidentali e ucraini. Bloomberg ha riferito alcuni mesi fa che la Corte penale internazionale (CPI) con sede all’Aia potrebbe iniziare a rivedere i casi di presunti crimini russi in Ucraina alla fine del 2022 o all’inizio del 2023.

Mosca nega le accuse occidentali di crimini di guerra durante le sue operazioni militari in Ucraina, insistendo sul fatto che le forze russe non stanno prendendo di mira i civili.

Peskov ha anche osservato che gli investigatori russi stanno “lavorando duramente e accuratamente ogni giorno, documentando tutti i crimini del regime di Kiev”.

Questi dati dovrebbero essere raggruppati insieme ai file sui crimini commessi dall’Ucraina dal 2014, quando un violento colpo di stato ha avuto luogo nel paese e Kiev ha inviato i suoi militari nel Donbass, ha sottolineato il portavoce. “Con nostro rammarico, non abbiamo visto alcuna reazione critica da parte del cosiddetto ‘Occidente collettivo'” su questi illeciti, ha aggiunto.

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi