Kiev ha respinto la tregua di Natale ortodossa della Russia con falsi pretesti

Andrew Korybko – 06/01/2023

Kiev Rejected Russia’s Orthodox Christmas Truce On False Pretexts (substack.com)

 

Il presidente Putin ha dichiarato una tregua unilaterale di 36 ore per il Natale ortodosso dalle 12:00 ora di Mosca di venerdì fino alla mezzanotte di sabato, ma questo è stato respinto da Kiev con falsi pretesti. Zelensky ha affermato che la sua controparte voleva solo tempo per rifornirsi, mentre anche il suo ministro degli Esteri ha espresso sentimenti simili ipotizzando che il leader russo fosse insincero. Da parte sua, Biden ha aggiunto che il presidente Putin stava “cercando di trovare un po’ di ossigeno”, ma tutte queste scuse non hanno alcun senso.

È estremamente improbabile che la Russia pensasse davvero che l’Ucraina avrebbe accettato la sua tregua unilaterale di 36 ore, il che significa che Mosca probabilmente non si aspettava che sarebbe stata in grado di rifornire le sue forze durante quella stretta finestra senza interruzioni se questa era davvero la sua motivazione per tutto il tempo. Non solo, ma anche nel caso in cui Kiev seguisse questo per deviare dalla sua crociata contro elementi della sua popolazione cristiana ortodossa, 36 ore non sono sufficienti per fare la differenza militare per entrambe le parti.

L’idea che l’operazione speciale della Russia stia presumibilmente fallendo così gravemente che il Cremlino ha disperatamente bisogno di una pausa di un giorno e mezzo nei combattimenti per rifornire le sue forze al fine di evitare la loro presunta imminente sconfitta contraddice la “narrativa ufficiale” dei media mainstream occidentali (MSM) guidata dagli Stati Uniti. Secondo loro, il presidente Putin è ossessionato dalla battaglia per Artyomovsk/Bakhmut per ragioni legate esclusivamente al suo prestigio personale e a quello del suo paese.

La realtà è che il controllo di questa città è tatticamente cruciale per entrambe le parti, quindi perché hanno raddoppiato i loro rispettivi sforzi su quel fronte. In ogni caso, sia che si riconosca la realtà militare oggettiva di cui sopra o si attribuisca alla “narrativa ufficiale” del MSM, l’esito del presidente Putin che considera questa battaglia “troppo grande da perdere” (almeno per il momento) è lo stesso. Ciò a sua volta dà credito alla valutazione che aveva già ordinato alle sue forze di essere regolarmente rifornite molto tempo fa.

Pertanto, non è importante se Kiev abbia accettato o meno la tregua unilaterale di 36 ore, dal momento che le forze armate russe continuano a essere rifornite, non importa cosa, anche durante i più intensi scontri a fuoco lungo questo fronte nelle ultime settimane. Mentre non c’è dubbio che entrambe le parti potrebbero beneficiare di una pausa temporanea nei combattimenti che consente loro di rifornire le proprie forze ancora di più durante quella finestra ristretta, non è un punto di svolta in entrambi i casi poiché un giorno e mezzo non fa alcuna differenza militare.

Con questo in mente, la domanda diventa quindi perché Kiev non ha deciso di cogliere questa opportunità reciprocamente vantaggiosa. La risposta è molto probabilmente politica per due ragioni: in primo luogo, accettare una tregua avviata dalla Russia potrebbe essere interpretato come un segnale di debolezza e quindi spingere la speculazione che l’Ucraina potrebbe accettare di riconoscere tacitamente la perdita delle sue quattro ragioni periferiche; e in secondo luogo, mantenere la pressione militare sulla Russia durante il Natale ortodosso è parte integrante della sua crociata contro quella religione.

Nel complesso, si può concludere che questa è stata un’occasione mancata per entrambe le parti, ma di cui Kiev ha deciso di fare a meno poiché le sue motivazioni politiche hanno prevalso su quelle militari. Stando così le cose, questa intuizione può essere estrapolata per prevedere che i combattimenti continueranno per il prossimo futuro senza alcuna possibilità credibile di un cessate il fuoco duraturo. L’unica variabile che potrebbe compensare questo scenario è se una parte raggiunge un importante passo avanti lungo la linea di controllo, ma ciò sembra improbabile per ora.

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi