Siria, Cina e Russia, con i soldi dei contribuenti, la macchina della menzogna in occidente non si ferma mai

Se vi siete mai chiesti perché i jihadisti siriani, o la cosiddetta “opposizione moderata”, abbiano ottenuto il sostegno dell’occidente liberale svegliatevi, una recente fuga di notizie da Anonymous rivela perché i governi occidentali hanno finanziato questa propaganda.

Alla fine, non è l’assoluta infantilità della propaganda che mi stupisce di più, non che i nostri governanti mentano su altri paesi – l’ho sempre saputo. Ma in qualche modo c’era un nocciolo di verità attorno al quale si era intrecciata la rete di bugie, ad esempio sulla vita nella vecchia Unione Sovietica.

Ho iniziato a rendermi conto della portata della capacità occidentale di inventare letteralmente le bugie più infondate solo nel periodo che precede la guerra in Iraq nel 2003, e solo perché sapevo più sull’Iraq di qualsiasi politico in Gran Bretagna o in America e dieci volte più del la media di una televisione truccata che chiacchiera attraverso la sua propaganda di guerra automatica.
Tutto questo mi è tornato in mente quando ho ricevuto un’e-mail da Anonymous all’inizio di questa settimana e poi ho letto l’eccellente analisi di Ben Norton su The GrayZone.

Western government-funded contractors trained and funded Syrian opposition leaders, planted stories in media outlets from BBC to Al Jazeera, and ran a massive cadre of journalists on the ground. @BenjaminNorton analyzes a trove of leaked documents: https://t.co/h5PNMgxxOo

— The Grayzone (@TheGrayzoneNews) September 23, 2020

Se qualcuno si sia mai chiesto come mai le orde di “jihadisti” della guerra siriana siano riusciti a ottenere una stampa equa in un Occidente liberale, le risposte sono tutte nella fuga di notizie di Anonymous . La risposta principale è che tu, il contribuente, hai pagato per questo.

Giusto. La bufera di neve dei ‘White Helmets’ (che è arrivato fino agli Oscar per ringraziare tutti coloro che li avevano aiutati tranne quelli che li avevano aiutati di più), “attacchi con armi chimiche” e tutto l’armamentario di una nuova “opposizione moderata “in Siria – è stato tutto pagato da VOI. È stato rivelato che milioni di sterline del denaro dei contribuenti britannici sono stati spesi segretamente per il sostegno del Regno Unito alla coalizione tdel caos, che per un decennio si è fatta strada attraverso la Siria indossando una candida barba occidentale di rispettabilità.

Sembrerebbe che mentre gli Stati Uniti (o meglio le loro vacche da latte nel Golfo) pagavano per le armi letali, il perfido Albione stava facendo quello che sa fare meglio: mentire tra i denti mentre fa pagare a chi subisce le menzogne. Ora che – grazie alle fughe di notizie – lo sappiamo, dovrebbe metterci in guardia per il prossimo. Eppure in qualche modo non è così, almeno non per i fornitori delle notizie.

La resurrezione (e il servizio fotografico) simile a Lazzaro della figura dell’opposizione russa e dell’amato occidentale Alexey Navalny dopo l’ennesimo presunto attacco del Novichok (ritenuto 5-8 volte più tossico dell’agente nervino VX) senza nemmeno una tracheostomia da mostrare per attuare un’altra offensiva anti-russa all’opinione pubblica.

Uomini sani di mente chiamano il mio programma televisivo per parlare di “campi di concentramento” in Cina in cui, ci viene detto, “un milione di musulmani uiguri” sono detenuti e sterilizzati con la forza. Questo nonostante le accuse siano in gran parte basate su studi sostenuti dal governo americano e sulle dichiarazioni del ricercatore tedesco Adrian Zenz, il favorito dei media occidentali. Zenz, che fa parte della Victims of Communism Memorial Foundation, un gruppo di difesa sostenuto dagli Stati Uniti, crede di essere “guidato da Dio” nella sua “missione” contro la Cina. Nel frattempo, secondo le statistiche ufficiali della Cina, la popolazione uigura nella provincia dello Xinjiang è aumentata di oltre il 25% tra il 2010 e il 2018, mentre i cinesi Han sono aumentati solo del 2%.

L’industria della menzogna potrebbe essere l’unico settore delle economie occidentali ancora in piena produzione. Non c’è bisogno di permessi o prestiti di rimborso. Le macchine della menzogna non si fermano mai.

di George Galloway – RT (Ex membro del parlamento britannico per quasi 30 anni. Presentatore programmi televisivi e radiofonici. È un regista, scrittore e rinomato oratore. Account Twitter @georgegalloway)

(Traduzione de L’AntiDiplomatico)

https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-siria_cina_e_russia_con_i_soldi_dei_contribuenti_la_macchina_della_menzogna_in_occidente_non_si_ferma_mai/82_37465/

 

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi