L’ambasciata russa in USA: “Le accuse statunitensi di crimini di guerra sono un altro falso”

Le accuse di Washington di crimini di guerra contro Mosca non sono altro che “un altro falso volto a screditare l’operazione militare speciale russa”, ha detto venerdì l’ambasciata russa negli Stati Uniti.

“Il Dipartimento di Stato continua a diffondere speculazioni sui ‘campi di filtraggio’ presumibilmente istituiti da noi nella DPR, così come il coinvolgimento delle Forze Armate della Federazione Russa nella distruzione di istituzioni educative, mediche e strutture culturali nella LPR. Questo è un altro falso volto a screditare l’operazione militare speciale russa”, ha detto il servizio stampa dell’ambasciata in una nota.

La missione diplomatica russa ha osservato che “la Russia è impegnata a rispettare le norme del diritto internazionale umanitario”. A sua volta, ha sottolineato l’ambasciata, “nel 2014, i rappresentanti di Kiev hanno annunciato l’uso di “misure speciali” contro i residenti dell’Ucraina sud-orientale, volte a identificare persone che presumibilmente “potrebbero essere associate ai separatisti”. In altre parole, si trattava di epurare tutti coloro che i servizi speciali ucraini sospettavano di slealtà verso i neonazisti che si erano stabiliti a Kiev. Da allora, le azioni delle autorità ucraine sono diventate sempre più brutali. Gli Stati Uniti hanno scelto di non tenerne conto per otto anni. Anche ora, non lo vedono”, ha detto l’ambasciata.

Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato il 24 febbraio che in risposta a una richiesta dei capi delle repubbliche del Donbass aveva preso la decisione di effettuare un’operazione militare speciale. Il leader russo ha sottolineato che Mosca non aveva intenzione di occupare i territori ucraini, osservando che l’operazione era finalizzata alla denazificazione e alla smilitarizzazione dell’Ucraina.

Il ministero della Difesa russo ha rassicurato che le truppe russe non stanno prendendo di mira le città ucraine, ma si limitano a colpire chirurgicamente e inabilitare le infrastrutture militari ucraine. Non ci sono minacce di alcun tipo per la popolazione civile.

WASHINGTON, 26 agosto. /TASS/

L’ambasciata russa condanna le accuse statunitensi di crimini di guerra come un altro falso – Russian Politics & Diplomacy – TASS

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi