ONU, Vassily Nebenzia (Russia): “Assurde le accuse mosse all’esercito russo di violenza sui bambini ucraini”

Le accuse contro l’esercito russo di usare la violenza contro i bambini in Ucraina sono assurde. Lo ha affermato giovedì il rappresentante permanente della Russia presso l’ONU Vassily Nebenzia in una riunione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite sulla situazione umanitaria in Ucraina.

“Oggi abbiamo sentito ancora una volta da un certo numero di colleghi le accuse contro l’esercito russo di commettere atti di violenza, compresa la violenza sessuale, contro i bambini. Ciò è stato espresso, in particolare, dal collega britannico, ma anche da altri. Non solo queste accuse sono assurde. A questo proposito vorrei fare riferimento alla fonte originale. In un’intervista con BelSat TV, il commissario del presidente dell’Ucraina per i diritti dei bambini Daria Gerasymchuk ha detto quanto segue: l’ufficio del procuratore generale dell’Ucraina non ha un solo fatto confermato “, ha detto.

La deliberata distruzione da parte dell’esercito ucraino di strutture civili, tra cui scuole e ospedali, è diventata il segno distintivo di Kiev, ha detto Nebenzia.

“Abbiamo la forte impressione che le norme del diritto internazionale umanitario esistano per chiunque, ma non per Kiev. L’occupazione di scuole, asili e altre istituzioni educative per bambini da parte delle Forze Armate dell’Ucraina non è un’eccezione, ma una regola. Questo metodo disumano di guerra mette in pericolo la vita dei bambini, li priva del loro diritto all’istruzione e distrugge le infrastrutture educative dell’Ucraina. La distruzione deliberata di oggetti civili è il biglietto da visita di Kiev, e questa non è propaganda russa”.

Nazioni Unite, 12 maggio. /TASS/

Nebenzia ha definito assurde le accuse contro l’esercito russo sulla violenza in Ucraina – Politica – TASS

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi