Maria Zakharova (Russia): “Kiev usa l’impianto di Zaporozhye per commettere ricatti nucleari”

I preparativi del regime di Kiev per effettuare una provocazione di alto profilo nella centrale nucleare di Zaporozhye durante la visita del segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres in Ucraina sono ricatti nucleari, ha detto la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova durante una trasmissione televisiva in diretta Solovyov giovedì.

“Questa non è solo una provocazione, questo è ciò che abbiamo condannato come ricatto nucleare. E cos’altro è se non una provocazione di lunga data intorno a un impianto nucleare, una minaccia diretta all’energia nucleare. Questo è certamente un atto di ricatto nucleare”, ha sottolineato.

Zakharova ha osservato che in questo modo le autorità ucraine non stanno solo ricattando un paese o una specifica entità politica, ma l’intero continente europeo. “Stiamo parlando di energia nucleare, l’intero continente europeo è tenuto in ostaggio perché tutto questo è nel cuore dell’Europa”, ha aggiunto.

“Oggi, la scienza ci ha già dimostrato che le conseguenze dei disastri causati dall’uomo e le diverse tragedie negli impianti nucleari non hanno confini, hanno solo limiti di tempo. Solo il tempo può limitare la diffusione di queste conseguenze”, ha concluso il diplomatico.

MOSCA, 18 agosto. /TASS/

Kiev usa l’impianto di Zaporozhye per commettere ricatti nucleari, avverte diplomatico – Russian Politics & Diplomacy – TASS

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi