Peskov (Russia): “Putin era aperto ai colloqui sull’Ucraina fin dall’inizio”

MOSCA, 21 ottobre. /TASS/.

Putin era aperto ai colloqui sull’Ucraina fin dall’inizio – Cremlino – Politica e diplomazia russa – TASS

 

Il presidente russo Vladimir Putin è stato aperto ai colloqui sull’Ucraina fin dall’inizio, ha detto ai giornalisti il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.

Così ha commentato le parole del leader turco Recep Tayyip Erdogan secondo cui Putin sarebbe ora “molto più morbido e aperto al dialogo rispetto al passato”.

“Putin, infatti, è stato aperto ai colloqui fin dall’inizio. Il presidente lo ha ripetutamente detto lui stesso”, ha osservato il portavoce del Cremlino, commentando questa dichiarazione.

Ha ricordato che Putin aveva cercato di avviare colloqui con la NATO, gli Stati Uniti e l’OSCE anche prima dell’inizio dell’operazione militare speciale. “Putin era aperto ai colloqui quando il testo del documento tra i negoziatori russi e ucraini è stato effettivamente concordato. Quindi qui, da questo punto di vista, nulla è cambiato”, ha sottolineato Peskov.

Secondo il funzionario, solo la posizione di Kiev è cambiata, perché “la parte ucraina ha sancito di non continuare i colloqui con la Russia”. “Cioè, la legge ucraina ora proibisce qualsiasi negoziato”, ha osservato.

Il portavoce del Cremlino ha anche risposto a una domanda su una possibile nuova conversazione telefonica tra Putin ed Erdogan. “Per quanto riguarda la conversazione telefonica con Erdogan, finora non è in programma. Ma parlano spesso e le conversazioni a volte sono coordinate letteralmente nel giro di poche ore”, ha concluso Peskov.

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi