[Rai] Alcune produzioni escludono personale Rai qualificato

Per la produzione Un, due, tre Fiorella si sta imponendo un modello produttivo che esclude il personale Rai preposto dalla realizzazione della parte audio musicale di messa in onda del programma. Tale lavorazione verrà effettuata da persone di stretta fiducia dell’artista, conduttrice e cantante, in totale autonomia da tecnici e consulenti musicali Rai.

Che un artista voglia tutelare le proprie esibizioni rilavorando e rielaborando al computer la propria performance è comprensibile, che una grande azienda come Rai perda il controllo di ciò che produce direttamente e manda in onda è inaccettabile!

Questo, ben lungi dall’essere un episodio isolato, è un problema sempre più ricorrente che coinvolge parti importanti delle lavorazioni come audio, luci, grafica, montaggio, trucco parrucco e costumi, sottoposti all’esame costante e invadente delle società di produzione esterna.

Non registriamo la stessa solerzia nel controllo da parte di Rai, quando il prodotto viene interamente realizzato da dette società, con risultati televisivi al di sotto degli standard che i dipendenti Rai sono soliti fornire.

A seguito di questi fatti che consideriamo gravi chiediamo un incontro urgente per chiarire la posizione e le responsabilità delle strutture Rai coinvolte.

Roma 12 settembre 2017

La RSU DEL CPTV DI ROMA

 

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *