Sopravvissuta alla strage di Odessa: “Il nazismo in Ucraina è fuori controllo”

L’AntiDiplomatico ha intervistato Eugenia Culikova, una rifugiata politica ucraina costretta a scappare da Odessa, qualche mese dopo la strage, per il rischio di essere arrestata. Ora vive in Italia.

 

Il caso di Wikipedia e di altri “censori di internet” – incredibile un recente “articolo” che abbiamo già commentato – impegnati a riscrivere la storia della strage nazista del maggio del 2014 è davvero preoccupante.

Contro ogni tipo di revisionismo storico, come l’AntiDiplomatico vi proponiamo il racconto di una donna sopravvissuta a quei tragici eventi, quando un nutrito gruppo di nazisti, attaccarono la casa dei sindacati, dove si erano rifugiati i manifestanti antifascisti.

L’edificio fu dato alle fiamme e successivamente preso d’assalto da squadre naziste armate.

I morti furono ufficialmente 49, ma il numero esatto non è mai stato reso noto.

A raccontare quanto accadde quel giorno è Eugenia Culikova, una rifugiata politica ucraina costretta a scappare da Odessa, qualche mese dopo, per il rischio di essere arrestata. Eugenia oggi vive in Italia e ha scritto un libro, dal titolo “ATTRAVERSO IL FUOCO PER L’ETERNITA'”, dove raccoglie le testimonianze di 21 sopravvissuti a quella terribile strage.

L’AntiDiplomatico

02/04/2022

Io sopravvissuta alla strage di Odessa vi dico: “Il nazismo in Ucraina è fuori controllo” – L’Intervista de l’AntiDiplomatico – L’Antidiplomatico (lantidiplomatico.it)

 

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi