Zelensky getta la maschera: Kiev vuole distruggere i legami fraterni tra Russia e Ucraina

Andrew Korybko – 12/09/2022 (traduzione automatica)

Zelensky’s Recent Telegram Screed Confirms Kiev’s Anti-Russian Geostrategic Intentions (substack.com)

Questo burattino sta adempiendo alla volontà geostrategica dei suoi mecenati stranieri dichiarando palesemente di voler distruggere i legami socio-economici tra il popolo russo e ucraino storicamente unito. Nel suo disperato tentativo di unificare il suo popolo sempre più impoverito contro la Russia, alla fine lo ha ammesso e quindi ha inavvertitamente rivelato la vera ragione dietro il conflitto ucraino provocato dagli Stati Uniti, che rivendica la posizione del Cremlino.

I media mainstream occidentali (MSM) guidati dagli Stati Uniti hanno sostenuto sin dall’inizio dell’operazione militare speciale in corso della Russia in Ucraina che il Cremlino ha accusato Kiev di avere intenzioni geostrategiche anti-russe. La loro narrativa di guerra dell’informazione armata afferma che questa ex Repubblica Sovietica non ha tali motivazioni, ma sta semplicemente esercitando il suo diritto sovrano di espandere in modo completo le relazioni con l’Occidente in modi che presumibilmente non si verificano a spese di terzi. Quella spiegazione fabbricata artificialmente degli eventi è stata appena distrutta nientemeno che da Zelensky stesso.

Il suo recente messaggio Telegram conferma le intenzioni geostrategiche anti-russe di Kiev.

Per Google Translate:

“Anche attraverso l’oscurità impenetrabile, l’Ucraina e il mondo civilizzato vedono chiaramente questi atti terroristici. Attacchi missilistici deliberati e cinici su infrastrutture critiche civili. Nessuna struttura militare. Le regioni di Kharkiv e Donetsk sono state tagliate fuori. A Zaporizhia, Dnipropetrovsk e Sumy ci sono problemi parziali con l’alimentazione (energia elettrica, ndr).

Pensi ancora che siamo “un solo popolo”? Pensi ancora di poterci spaventare, spezzarci, farci fare concessioni? Davvero non hai capito nulla? Non capisci chi siamo? A cosa serviamo? Di cosa stiamo parlando? Lettura delle labbra:

Senza gas o senza di te? Senza di te. Senza luce o senza di te? Senza di te. Senza acqua o senza di te? Senza di te. Senza cibo o senza di te? Senza di te. Il freddo, la fame, l’oscurità e la sete non sono così spaventosi e mortali per noi come la vostra “amicizia e fratellanza”. Ma la storia metterà tutto al suo posto. E noi saremo con gas, luce, acqua e cibo. E SENZA di te!”

Le opinioni ultra-radicali di Zelensky saranno ora analizzate per dimostrare che la Russia aveva ragione da sempre.

Il blitz di Kiev sostenuto dalla NATO attraverso la regione di Kharkov, che l’autore ha condiviso 20 osservazioni strategiche su qui, ha costituito il contesto immediato contro il quale sono stati esternati i suoi commenti odiosi. Secondo quanto riferito, la Russia ha reagito colpendo le infrastrutture elettriche e idriche nelle aree controllate dal regime dell’Ucraina orientale, suggerendo così che il presidente Putin sta seriamente valutando la possibilità di eguagliare la mentalità di guerra totale del suo avversario in risposta agli ultimi sviluppi.

Per approfondire, non è più timido nel segnalare che le intenzioni di Kiev sono sempre state quelle di disaccoppiare con la forza il popolo russo e ucraino storicamente unito. A tal fine, questo fantoccio straniero è disposto a fare tutto ciò che è in suo potere per realizzarlo, compresa la provocazione della Russia come ha appena fatto durante il fine settimana con il sostegno della NATO per aumentare l’intensità della sua operazione speciale finora militarmente mite. A tutti i costi per le stesse persone di cui è ufficialmente responsabile del benessere, Zelensky vuole distruggere ogni legame tra i loro paesi nel corso di questo conflitto provocato dagli Stati Uniti.

In effetti, è probabilmente stordito dalla sofferenza che le sue decisioni suggerite dall’estero potrebbero essere in procinto di portare al suo popolo. Questa figura sta scommettendo sul fatto che il peggioramento degli standard di vita non li porterà a sollevarsi contro di lui, il che è praticamente impossibile da accadere finché la sua polizia segreta sarà in grado di imporre con successo la sua dittatura appena stabilita su tutti loro, ma nel riunirsi per odio condiviso per la Russia esattamente come le operazioni di infowar del MSM stanno cercando di indurli a fare in inganno. Queste intenzioni sono evidenti a qualsiasi osservatore obiettivo.

Qui sta la veridicità delle affermazioni coerenti del Cremlino secondo cui l’Ucraina post-“Maidan” è davvero diventata il progetto geostrategico anti-russo dell’Occidente guidato dagli Stati Uniti per condurre molteplici dimensioni della guerra ibrida contro quella potenza mondiale appena restaurata. Si è sempre trattato di molto più che della semplice NATO che stabilisce clandestinamente infrastrutture militari offensive lì, anche se il significato di questo aspetto non dovrebbe mai essere minimizzato, dal momento che sono le dimensioni socio-economiche e politiche di questo schema che colpiscono direttamente il maggior numero di persone da entrambe le parti.

Come spiegato dall’autore nel suo articolo all’inizio del mese scorso su come “Il conflitto georgiano del 2008 è stato il modello degli Stati Uniti per quello ucraino del 2022“, la dimensione della guerra dell’informazione di questa guerra ibrida in corso ha cercato di manipolare le percezioni ucraine sulla Russia al fine di dividere e governare questi popoli fratelli. Tutto ciò che è emerso dopo la follia del terrorismo urbano popolarmente descritto come “EuroMaidan”, culminato nel colpo di stato ucraino del 2014, è stato un mezzo dannoso verso quel vile fine.

Zelensky ora vede l’opportunità di accelerare questo complotto chiarendo apertamente le sue intenzioni prima della potenziale decisione del presidente Putin di abbinare la mentalità di guerra totale di Kiev. Tornando all’illuminazione a gas del MSM, tutto era basato sulla percezione manipolata che stava solo cercando di riequilibrare la dipendenza apparentemente sproporzionata dell’Ucraina dalla Russia senza farlo a spese di quest’ultima. Se fosse stato davvero così e non fosse stato motivato dal danneggiare gli interessi di terzi, allora la sua politica sarebbe stata legittima agli occhi del diritto internazionale.

Invece, ora non c’è alcun dubbio che Zelensky sia deciso a rompere il legame millenario tra il popolo russo e quello ucraino. Questo burattino sta adempiendo la volontà geostrategica dei suoi mecenati stranieri dichiarando palesemente che vuole distruggere i legami socio-economici tra di loro. Nel suo disperato tentativo di unificare il suo popolo sempre più impoverito contro la Russia, alla fine lo ha ammesso e quindi ha inavvertitamente rivelato la vera ragione dietro il conflitto ucraino provocato dagli Stati Uniti, che rivendica la posizione del Cremlino.

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi