“Gli astenuti” (06/04/2010)

Perché tanto astensionismo? Buona parte degli innamorati di Berlusconi, sconcertati dalle sue avventure tragicomiche hanno preferito restare a casa, e così anche molti progressisti, delusi