Nave saudita con armi per la guerra contro lo Yemen arriva in Francia tra le proteste

Bahri Yanbu, un mercantile saudita con armi del valore di centinaia di milioni di dollari per alimentare la guerra nello Yemen, è arrivata in Francia tra le proteste.

Dopo aver attraversato la Germania e il Regno Unito come parte di un tour europeo, la nave si è fermata nel porto di Cherbourg nel mezzo di una protesta. L’arrivo di Bahri Yanbu, sospettato da ONG e partiti politici di trasporto di armi in Arabia Saudita, non è stato accolto con il benvenuto della popolazione.

I manifestanti hanno portato striscioni e scandito con slogan come “No alla vendita illegale di armi” e  “Crimini di guerra nello Yemen: 230.000 vittime”, nel porto denunciando la vendita illegale di armi. Inoltre, sono stati criticati diversi paesi che hanno collaborato con il regime saudita per la vendita di armi.

https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-video_nave_saudita_con_armi_per_la_guerra_contro_lo_yemen_arriva_in_francia_tra_le_proteste/82_32972/

 

Sanremo 2020, dopo la censura a Roger Waters il silenzio assordante su Assange

Sanremo 2020. Monologo sulla “libertà di stampa”, verosimilmente, talmente imbarazzante per una RAI che aveva appena censurato Roger Waters  da essere mandato in onda alle due di notte.
In cattedra tale Emma d’Aquino (su Wikipedia i suoi fondamentali contributi alla libertà di stampa) che dopo aver tuonato contro la “querela facile contro i giornalisti”(qui la protesta di una giornalista de Il Fatto Quotidiano, assolta “perché il fatto non sussiste” a seguito di una querela della d’Aquino) e dopo essersi appellata, nientedimeno, ai rapporti di  Reporters sans frontières (qui un articolo su questa ONG) si lancia in una, davvero surreale, disamina della Libertà di Stampa nel Mondo concentrandosi – ça va sans dire – su Siria e Iran. Neanche una parola, ovviamente, su Julian Assange, ancora in galera, per la cui liberazione hanno già firmato 1100 giornalisti di 96 Paesi.

Ricordatevi anche di questo quando pagherete il canone RAI sulla bolletta della luce.

Francesco Santoianni

https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-sanremo_2020_dopo_la_censura_a_roger_waters_il_silenzio_assordante_su_assange/6119_32966/

 

L’autismo e la faccia meno nota del design

Superando.it

Non è il design delle riviste patinate, ma è quello che arreca beneficio alle persone – e nella fattispecie alle persone con disturbi dello spettro autistico – realizzando oggetti di normale utilizzo che ne facilitano la vita quotidiana. Sono i progetti concepiti dagli studenti di un corso del Politecnico di Milano, che già da tempo ha avviato una partnership con la Fondazione Trentina per l’Autismo. Recentemente, docenti e studenti di quel corso sono arrivati a Casa Sebastiano, il centro specialistico per i disturbi dello spettro autistico della stessa Fondazione Trentina per l’Autismo
(continua…)

È ora di dare piena cittadinanza alle persone con epilessia
Ai Parlamentari: «Approvate rapidamente il Disegno di Legge, attualmente in esame al Senato, che conferisce piena cittadinanza alle persone con epilessia». Al Ministro della Salute: «Faccia avviare l’istituzione della Commissione Nazionale Permanente per l’Epilessia, con la partecipazione di tutte le Associazioni impegnate in questo settore e faccia inserire il capitolo “Epilessia” nel Piano Nazionale della Cronicità»: sono queste le richieste dell’AICE (Associazione Italiana Contro l’Epilessia), a qualche giorno dal 10 febbraio, Giornata Internazionale dedicata a questa malattia neurologica
(continua…)

I Giochi di Special Olympics fanno crescere chi gareggia e anche chi li ospita
Oltre cinquecento atleti gareggiano in questi giorni nella città dolomitica di Sappada, per i XXXI Giochi Nazionali Invernali di Special Olympics, il movimento internazionale dello sport praticato da atleti con disabilità intellettiva, ma anche da atleti senza disabilità, che si misurano insieme a loro. È un evento che oltre ad offrire alle persone con disabilità intellettiva di ogni età l’opportunità di mettere in luce le proprie capacità attraverso lo sport, consente anche all’intera comunità di abbattere stereotipi e pregiudizi, andando oltre i propri stessi limiti
(continua…)

Il teatro e la musica del progetto “RealizzARTI”
Procede a gonfie vele, ed è già giunto alla sua quarta edizione, il progetto romano “RealizzARTI”, che punta al coinvolgimento di persone con disabilità attraverso attività di gruppo che ne sollecitano le capacità creative, facilitando l’apprendimento di risorse emotive e comunicative inesplorate, in àmbito di teatro, musica e motricità. Il più recente appuntamento si è avuto il 3 febbraio scorso, con una trentina di persone tra i 15 e 44 anni che si sono ritrovate in scena per un doppio spettacolo, teatrale e musicale, all’insegna della creatività, dell’integrazione e dell’inclusione sociale
(continua…)

Disabilità: dalla scuola al lavoro è necessaria una “logica a staffetta”
«Il Progetto di Vita dei giovani con disabilità – scrive Marino Bottà – dovrebbe essere realizzato attraverso una “logica a staffetta”, dove il “testimone” viene passato nelle mani di un soggetto sociale in grado di proseguire il percorso esistenziale e formativo. È per questo che la scuola dovrebbe disporre di un servizio dotato di competenze professionali adatte a valutare i bisogni, le attitudini, le competenze, le abilità, le potenzialità dello studente, accompagnandolo alla fruizione dei servizi  territoriali e sostenendolo durante il percorso di inclusione socio-lavorativa»
(continua…)

Il percorso per arrivare a una Legge “ben fatta” sui caregiver familiari
Forte di oltre duemila risposte già ricevute al proprio questionario sui caregiver familiari, voluto per offrire al Legislatore una prospettiva sulle molteplici sfaccettature di tante vite a dir poco difficili, con l’obiettivo di arrivare finalmente a una buona Legge nel settore, anche l’Associazione Genitori Tosti in Tutti i Posti ha partecipato a un tavolo istituzionale, che ha portato alla creazione di un Gruppo di Lavoro Interministeriale, nato per raccogliere tutti gli elementi utili ad elaborare appunto un testo di Legge efficace
(continua…)

I “male interpretati” e il diritto di voto delle persone con disabilità
«È doveroso sottolineare ancora una volta – scrive Renato La Cara, a proposito delle recenti dichiarazioni del Presidente della Regione Lombardia, dopo le elezioni regionali in Emilia Romagna – l’importanza dell’utilizzo di certe parole, evitando allusioni e frasi infelici. Sarebbe ora di finirla una volta per tutte di “essere mal interpretati”, in particolare sulla pelle delle persone con disabilità»
(continua…)

Per l’aumento della pensione d’invalidità, per interventi sul lavoro
Promossa da un gruppo di persone con disabilità, grazie soprattutto a un forte “passaparola” sui social network, la manifestazione di protesta programmata per la mattinata del 13 febbraio a Roma, davanti a Palazzo Montecitorio, punta ad ottenere risposte concrete dal mondo della politica sul mancato aumento delle pensioni di invalidità civile, chiedendo tuttavia anche interventi sostanziali per favorire il lavoro delle persone con disabilità e per supportare i familiari di queste ultime
(continua…)